Inaugurazione La Veronica arte contemporanea

Sarà una inaugurazione tutta al femminile, e al femminile la galleria è già a partire dal nome scelto dal siracusano direttore artistico Corrado Gugliotta «perché evocativo, ma al di là del più immediato rimando all'emorroissa, alla pia donna della Via Crucis o all'etimologia latina e greca insieme del nome stesso, mi faceva comunque piacere che ci fosse idealmente una donna a tenermi compagnia in galleria.

24/apr/2007 14.49.00 S Pilato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Inaugurazione La Veronica arte contemporanea

 

Si sciolgono le riserve sull'inaugurazione de La veronica arte contemporanea, neonata galleria di Via Grimaldi 67, a Modica.

Sarà una inaugurazione tutta al femminile, e al femminile la galleria è già a partire dal nome scelto dal siracusano direttore artistico Corrado Gugliotta «perché evocativo, ma al di là del più immediato rimando all'emorroissa, alla pia donna della Via Crucis o all'etimologia latina e greca insieme del nome stesso, mi faceva comunque piacere che ci fosse idealmente una donna a tenermi compagnia in galleria. Che fosse idealmente dedicata ad una donna».

Si parte dunque domenica 29 aprile alle ore 19,00 con Frame structure, una bi-personale di Adelita Husni Bey e Sue Kennington curata da Marta Casati.

Nata a Milano, la Husni Bey la cui "opera - scrive la Casati - si presenta come citazione di un Tutto/Reale osservato, ammirato e studiato, nonché contemplato nelle sue gesta tinte di evasione/evocazione poetica" attualmente vive e lavora a Londra.

Londinese di nascita, la Kennington si divide tra la città natale e la Toscana e di lei la curatrice scrive "il procedere gestuale di Sue Kennington procede saldo. Fin dal primario imporsi del suo agire emerge la tipologia di andamento: perentoria e fiera delle basi su cui poggia e conta di poter poggiare".

"Esporsi in pittura richiede coraggio. La pesantezza con la quale il pennello si espone sulla tela - scrive ancora la curatrice Marta Casati presentando la mostra - non è un dettaglio che ha la possibilità di passare inosservato o un incrocio di coincidenze. Dipingere significa assumere un ruolo dal quale agire non si trattengono le conseguenze".

E le fa eco Gugliotta sostenendo che «dirigere uno spazio espositivo è una responsabilità. La galleria permette di dire la propria, non in prima persona, ma attraverso le scelte effettuate. Mi auguro che le mie incontrino le sensibilità del pubblico ibleo».

La mostra resterà aperta fino al 20 maggio.

Inconsueti probabilmente, ma in linea con il desiderio di Gugliotta di fare de La Veronica un salotto intellettuale ed un punto di incontro per la Città della Contea, gli orari di apertura.

La galleria sarà infatti visitabile da martedì a giovedì dalle 17,00 alle 24,00 e nel fine settimana raddoppia l'apertura: dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 17,00 alle 24.

Sarà presto attivo anche il sito www.gallerialaveronica.it

 

 

Modica 24 aprile 2007

 

Ufficio Stampa

Stefania Pilato

3347445786

stefaniapilato@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl