Dedicata alla lotta degli amici dei comitati emergenza rifiuti di Caserta e Campania, che hanno manifestavano pacificamente per difendere il diritto alla salute e alla vita

25/apr/2007 22.00.00 redazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
      "Il popolo avvolto nelle tenebre della notte vide la sua Liberazione"!
 
  il salmo, la lamentazione e la denuncia del profeta di Pace contro i capi corrotti che hanno violato i diritti di un popolo
 
    (Questa appena scritta dedicandola alla lotta dei comitati (*)antidiscarica e rifiuti ( che è la mia), lotta per la Pace, lotta per la Vita! Alla luce dei gravi fatti accaduti, circa il blitz delle forze dell'ordine -circa 500-che hanno prelevato con la forza i presidianti -una ventina( o 30)  di persone inermi- sul sito della discarica Lo Uttaro, che manifestavano pacificamente per difendere il diritto alla salute e alla vita)
 
 
 
[ lirica del 24 aprile 2007 (ore 23:00) A.M. di Agnese Ginocchio, cantautrice (international)per la Pace (www.agneseginocchio.it) ]

 
 
"Sta scavando (1) la sua tana nella fossa con le sue stesse mani.
Egli è come un cane che ringhia odio di morte,
ma non temere...perchè il suo capo è legato alla corda...
è solo un momento e poi passerà..
 
Noi invece ci muoviamo con la forza dell' IRIDE,
ovvero i colori dell' Arcobaleno che sorge(2)...
come segno di Alleanza e di Pace
tra cielo e terra dopo la tempesta...
 
il Sole di Giustizia brucerà gli speculatori della Verità,
assorbirà il dolore causato dalle tenebre vissute sulla vostra pelle,
nella buia notte della prova(3),
e brucerà con tutta la potenza della sua Luce
 
le menzogne costruite sul castello di sabbia:
la dimora dei folli uomini persi e perversi...
 
La sabbia al primo vento sarà spazzata via
e con essa lo stolto padrone e dittattore (1)
che ha comandato prepotentemente e ottusamente
calpestando leggi e diritti, violando salute e vita umana.
 
Lo stolto si disperderà come pula al vento...
e perirà nel fuoco della geenna
Chi semina vento raccoglie tempesta.
L' arroganza è la madre di ogni vizio.
 
E' l'inizio della fine,
è la distruzione totale,
è l'apocalisse.
 
Chi semina e comanda con arroganza,
raccoglierà il frutto delle sue opere corrotte.
 
Godrà per poco la sua vittoria, 
ma ecco è già schierato sul tetto del mondo
il condottiero della Giustizia
ecco già è pronta la lancia del flagello
che si abbatterà
sul capo di colui che ha scandalizzato,
che ha prepotentemente e ottusamente comandato.
 
la sua sentenza sarà quella di perire nella desolazione
causata dall' abbandono di coloro che intorno a lui un tempo
considerava i suoi fidati amici.
Ma gli volteranno le spalle, come si fa verso un traditore
e da amici si tramuteranno in nemici.
 
Così egli resterà solo tra se e se
vittima delle sue follie,
la sua condanna sarà il continuo rimorso per le sue cattive azioni
perirà nella disperazione totale...
 
Ancora un poco...
e presto i vostri cuori saranno ricolmi di gioia e di speranza
confidate nel Dio degli eserciti !
 
Egli è accanto al povero che grida:" GIUSTIZIA"
Egli è dunque accanto a voi
e schiaccia sotto i calcagni dei suoi piedi
il nemico apparente che ruggisce,
ma è solo fumo...fumo..
fumo che si disperde via nel vento...
 
" Chi come Dio" ?
Ci avverte il capo delle dominazioni Michele...
Perciò non temete...abbiate fede, speranza,
carità, costanza, perseveranza..
 
Siate ricolmi di ogni virtù,
vivete l' unità
e la forza della non rassegnazione
possa prevalere ad ogni apparente sconfitta.
 
La forza della verità e della non rassegnazione
sia il vostro scudo contro le oscure lotte 
del nemico invisibile che avanza...
ringhia...ruggisce,
ma poi scappa alla prima luce dell'alba..
 
Perchè il SOLE della GIUSTIZIA
e l'ARCOBALENO dell' alleanza
abbatteranno i muri insormontabili delle fortezze avvelenate
dalle false promesse dei potenti.
 
Cavallo e cavaliere (4) sono stati travolti dalle impetuose acque del mare.
Il popolo dei scampati ( 5) finalmente ha innalzato il suo canto di "Vittoria"
La Pace la vince su tutti i conflitti universali
ora e sempre nei secoli..
 
Il vostro cuore sia colmo di gioia e di non rassegnazione, ora e sempre,
anche di fronte alle sconfitte.
Vinca perciò ora e sempre la Speranza perchè prevalga la forza della Vita
che da vera Pace, Pace, Pace!
La Pace sia con voi, AMICI !!!!
 
Shalom
un abbraccio di Pace!
 
BUONA FESTA di LIBERAZIONE!!!!
 
 
 
Lirica scritta da: Agnese Ginocchio (alias-freccia Arcobaleno),
cantautrice internazionale per la Pace
        Deposito SIAE
( Per l'uso citare sempre l'autrice dello scritto. Pena la violazione del diritto d'autore)
______________________________________
Note:
 
(*) Lotta dei comitati contro i rifiuti rappresentati da:" Franco Bernieri, Antonio Roano, Giuseppe Messina, Nicola Tiscione, d. Oreste Farina, Alex Zanotelli, Mons.Raffaele Nogaro e tutti i comitati & c..."
 
1: I firmatari del protocollo d'intesa che hanno permesso l'apertura della discarica illegale Lo Uttaro: Bertolaso, De Franciscis, Petteruti & c..
2: Ricordo il gesto profetico dopo il diluvio universale, riportato nella bibbia
3: Si  riferisce al blitz delle forze dell'ordine, che hanno prelevato con la forza i presidianti sul sito della discarica Lo Uttaro, che manifestavano pacificamente per
   difendere il diritto alla salute e alla vita.
4: L' arroganza, l'orgoglio, la prepotenza, il potere..
5: Noi.. popolo di scampati che ci ribelliamo e ci indigniamo al sistema dei corrotti.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl