COMUNICATO STAMPA: L'onore del Famedio ad Ulrico Hoepli (1906-2003)

30/ott/2003 15.21.59 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CASA EDITRICE LIBRARIA ULRICO HOEPLI

20121 Milano – Via Ulrico Hoepli 5

tel. 02 864871 – fax 02 8052886 - hoepli@hoepli.itwww.hoepli.it

 

COMUNICATO STAMPA

 

L’ONORE DEL FAMEDIO AD ULRICO HOEPLI (1906-2003)

 

Domenica 2 novembre 2003 alle ore 11.30 il Comune di Milano ricorda Ulrico Hoepli, recentemente scomparso, conferendogli l’onore del Famedio: l’iscrizione nel luogo che, più di ogni altro, lega la città di Milano al suo passato, tenendo viva la memoria di quanti hanno contribuito con le proprie qualità umane e professionali ad accrescere nei milanesi l’orgoglio di un’appartenenza.

 

ULRICO HOEPLI (1906-2003) - Scomparso il 9 ottobre 2003 nella sua casa di Milano, all’età di 97 anni, Ulrico Hoepli era presidente onorario della Casa Editrice Libraria Ulrico Hoepli. Nato nel 1906, entrò nell’azienda fondata dal prozio Ulrico nel 1930, ed ebbe l’occasione di lavorare accanto al fondatore (morto nel 1935) di una delle più importanti casa editrice tecnico-scientifiche italiane, oltre che inventore della celebre formula editoriale dei Manuali Hoepli, vero e proprio strumento di alfabetizzazione professionale dell’Italia unita.

Ulrico Hoepli (1906) proseguì nel solco della tradizione familiare, ma dovette fronteggiare le distruzioni della seconda guerra mondiale: casa editrice, libreria e magazzini furono bombardati tra il 1942 e il 1943, e ad Ulrico Hoepli, insieme al padre Carlo e al fratello Gianni, toccò l’opera di ricostruire quasi da zero l’azienda. Simbolo dell’avvenuta ricostruzione è la sede di via Hoepli 5, progettata dagli architetti Figini e Pollini dove, dal 1958, hanno sede libreria e casa editrice.

Sul versante editoriale l’opera di Ulrico Hoepli fu significativa per l’impulso dato a grandi opere e dizionari, ma anche per il costante aggiornamento dei “long seller” del catalogo: un caso per tutti il Manuale dell’Ingegnere del Colombo, oggi giunto alla 84sima edizione in quattro volumi; sul versante librario l’espansione della libreria che oggi si estende su sei piani nel cuore di Milano.

Uomo autorevole, sempre presente negli organismi nazionali e internazionali di categoria, fu milanese e svizzero allo stesso tempo, ed ebbe la capacità di trasmettere la propria operosità al figlio Ulrico Carlo, oggi a capo dell’azienda, e ai nipoti. Oggi la quinta generazione di Hoepli lavora nell’azienda familiare, una delle poche case editrici indipendenti nel panorama italiano ed europeo, proseguendo ininterrottamente una tradizione e un mestiere cominciati nel 1870.

 

In allegato un ritratto di Ulrico Hoepli (1906-2003)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl