SULLA ROTTA DEI DELFINI - MONTECARLO, GENOVA, DURAZZO

05/giu/2007 17.49.00 amezini Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
MARE TRA MONTECARLO, GENOVA, DURAZZO
 
Gauthier, Costantini, Luzzati, Shabani, Tasho.
 
A cura di: Giuseppe Maria Durazzo, Console Onorario della
Repubblica d’Albania nel Principato di Monaco e Sergio Noberini,
Direttore del Museo Luzzati a Porta Siberia di Genova.
 
Museo Luzzati a Porta Siberia, Genova, Italia
22 giugno - 9 settembre 2007
 
 
 
Cosa unisce tre realtà così distanti come Monte Carlo, Genova e Durazzo? Quale audace filo conduttore può legare l’opulento e laborioso Principato di Monaco con l’aristocratica e riservata Genova, ed a loro volta queste due località con Durazzo città che ha rappresentato storicamente la porta marittima dell’Albania e dell’intera regione, per commerci, cultura, antiche migrazioni, ed oggi porto principale del Paese?La realizzazione di questa esposizione di opere pittoriche e fotografiche che il Museo Luzzati a Porta Siberia di Genova ed il Consolato d’Albania nel Principato di Monaco - con il fondamentale contributo di alcuni sponsor ed istituzioni, monegaschi, italiani ed albanesi -  hanno voluto realizzare nel 2007 a Genova e previsto di replicare nel 2008 a Monte Carlo - permette di evidenziare gli elementi di unione fra questi porti d’Europa “distanti” e “vicini” che costituiscono pur nelle vistose differenze tre  “perle” del Mediterraneo  e tre importanti centri economici. 
 
L’esposizione, che nasce da professionalità ed esperienze differenti, e coniuga attraverso il linguaggio artistico temi universali quali la protezione dell’ambiente marino, con la vita di tre importanti città che dal mare hanno tratto la loro ricchezza ed identità.  A mostrarci questo legame ambientale e culturale sono le “visioni di mare”, ma anche i paesaggi ed i volti, individuati da cinque celebri artisti: Claude Gauthier, Lele Luzzati, Flavio Costantini, Artan Shabani e Roland Tasho, i quali ben rappresentano i colori, le suggestioni e l’eccellenza della propria terra. In mostra saranno loro opere Infatti, pur nella dimensione internazionale della loro presenza ed attività, ognuno di loro è portatore di un’identità forte e riconoscibile dei Paesi di appartenenza e quindi in grado di dar visibilità ed espressione ai caratteri della propria cultura, seguendo, metaforicamente, la rotta dei delfini.
 
Eventi collaterali:
-          sculture di Sylvia Loew, incontri-dibattito,
-          Rando Devole, scrittore e sociologo, e Albino Gorini (FAI CISL), “L’immigrazione albanese in Italia: dati, riflessioni,
        emozioni”, 12 luglio - Museo Luzzati
-          Claude Gauthier, pittore,  25 luglio - Museo Luzzati.
-          Kledi Kadiu, ballerino,  27 luglio - Museo Luzzati.
-          Sabina Airoldi, biologa marina, data da definire, in collaborazione con Accobams, accordo per la salvaguardia dei cetacei e   The year of the dolphin (United Nations Environment programme; Convention on migratory species e Whale and Dolphin conservation society).
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per informazioni sulle date degli eventi collaterali e gli orari, contattare i recapiti sottoindicati.
 
Orario martedì venerdì 17 - 23, sabato 15 - 23, domenica 15 - 20, lunedì chiuso
Per informazioni: Museo Luzzati, Area Porto Antico 6 16128 Genova
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl