Acidi grassi Omega-3 e Disturbo Bipolare

Acidi grassi Omega-3 e Disturbo Bipolare Gli Omega-3 sono acidi grassi poliinsaturi a catena lunga che si ritrovano in cibi di origine vegetale e, in particolare, nel pesce.

14/giu/2007 14.49.00 Psichiatria Online Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gli Omega-3 sono acidi grassi poliinsaturi a catena lunga che si ritrovano in cibi di origine vegetale e, in particolare, nel pesce. Alcuni ricercatori (Noaghiul e Hibbeln, 2003) hanno trovato che esiste una correlazione diretta fra il maggior consumo di cibi di origine marina (pesce, crostacei etc.) e la ridotta prevalenza di Disturbo Bipolare.
Sulla base di queste osservazioni, così come di altre, precedenti, sono state messe a punto ricerche che hanno avuto lo scopo di valutare l’eventuale utilità degli Omega-3 nel trattamento di soggetti affetti da Disturbo Bipolare.
Nell’articolo pubblicato nelle News di www.psichiatria-online.it viene fatto il punto sulle attuali conoscenze scientifiche in proposito.

A cura del Dr. Giuseppe Ruffolo - Psichiatra
www.psichiatria-online.it


----------------------------------------------------------------------------
Vuoi rendere inaccessibili agli altri i tuoi documenti riservati?
Prova Ksek! Il potente software di cifratura di Interfree.

Scopri le sue funzionalita': http://ksek.interfree.it/

Lo Staff di Interfree
----------------------------------------------------------------------------

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl