Il convegno Greenaccord a Firenze

15/giu/2007 10.10.00 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La Via della Sostenibilità per le Amministrazioni Locali è il tema del 4° Forum dell’Informazione Cattolica per la Salvaguardia del Creato, che Greenaccord organizza dal 15 al 17 Giugno, a Firenze.
Nel corso del Forum, aperto dal Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, sarà presentato in anteprima nazionale, un importante progetto che Greenaccord vorrebbe realizzare già dal prossimo autunno: si tratta del Primo studio sull’Impronta Ecologica delle parrocchie italiane, un’indagine statistica condotta attraverso le parrocchie su un panel di 1500 famiglie equamente suddivise in tre diocesi di nord, centro e sud Italia e volta a stabilire, con lo strumento di misurazione dell’Impronta Ecologica (Ecological Footprint) messo a punto da Wackernagel e Rees e presentato nel 2° Forum Internazionale di Greenaccord, le abitudini, i comportamenti e le conoscenze dei nuclei familiari in merito al proprio impatto sul pianeta, ed a stimolare una modifica delle consuetudini e l’adozione di un approccio più “ecologicamente corretto” alla vita di tutti i giorni. Parallelamente alla ricerca, ed in funzione dei risultati da essa scaturiti, verrà inoltre stilato un Manuale dell’efficienza ambientale che avrà vita propria al di fuori del progetto, divenendo una vera e propria guida pratica per uno stile di vita sostenibile.
Acquisti verdi, gestione consapevole e responsabile dei materiali, delle risorse e dell’energia, partecipazione dei cittadini alle scelte in materia di ambiente: il Forum Nazionale dell’Informazione Cattolica, giunto alla IV Edizione, affronta dunque l’impegno e la sfida lanciata ai comuni, alle regioni, agli enti locali per una svolta sostenibile nella gestione del territorio, coinvolgendo tutti i livelli dell’amministrazione pubblica.
Sostenibilità quindi come parola chiave per le città del futuro, perché il bisogno di cittadinanza sia adempito sempre di più e sempre più consapevolmente secondo un’esigenza primaria che è quella della salvaguardia della natura, una scelta che non è solo di “autoconservazione” in prospettiva, ma anche e soprattutto una spinta etica che dal piano individuale si allarga a quello collettivo, dal privato al pubblico.
Il programma dei lavori del Forum si articolerà in tre giorni, nel corso dei quali si succederanno interventi, contributi ed esperienze diverse accomunate dal comune obiettivo della sostenibilità nel rapporto con l’ambiente.
Ad aprire i lavori il pomeriggio di venerdì 15 giugno, nella cornice della Sala dei Duecento di Palazzo della Signoria, saranno il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, e Mons. Claudio Maniago, Vescovo Ausiliare della Diocesi di Firenze; seguiranno gli interventi di Leonardo Domenici, Sindaco di Firenze e presidente dell’ANCI, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, un delegato della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Marino Artusa, Assessore all’Ambiente della Regione Toscana, e Matteo Renzi, Presidente della Provincia di Firenze, che in qualità di rappresentanti dei vari livelli delle Istituzioni locali esporranno rispettivamente l’Impegno dei Comuni, delle Regioni e delle Province per la sostenibilità locale. Sabato 16 giugno il Forum si sposta, fino alla conclusione, all’Auditorium dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze; nella sessione mattutina, presieduta da Cristina De Luca, Sottosegretario al Ministero della Solidarietà Sociale, il teologo Luigi Lorenzetti, terrà una relazione su Etica e consenso informato dei cittadini, verrà poi presentato il progetto di Greenaccord sull’Impronta Ecologica delle Parrocchie; in quella pomeridiana dello stesso giorno Edo Ronchi, Vice Presidente della Commissione Ambiente del Senato, illustrerà le Indicazioni Internazionali sulla sostenibilità locale e la Carta di Aalborg. Nella sessione mattutina di Domenica 17 avrà luogo l’importante tavola rotonda sulla Gestione sostenibile dei materiali e dell’energia, coordinata dal Presidente del Comitato Scientifico di Greenacccord Andrea Masullo, nel corso della quale verranno presentate le esperienze ed i progetti futuri di alcune delle realtà che, in diversi ambiti, hanno deciso di adottare i principi della sostenibilità come imprescindibile linea di condotta per le proprie attività: a confrontarsi sul tema saranno ESPER, Coldiretti, SIRAM, FIPER, Consorzio Priula e Forum Ambientalista Toscano.
Nella sessione pomeridiana della domenica, alla presenza della Vice Ministra agli Affari Esteri, Patrizia Sentinelli, che interverrà sulla sostenibilità nei programmi di cooperazione internazionale, verranno presentati i progetti per il Greenaccord Network, l’esperienza dei Cenacoli Ecologici che, coordinati centralmente da Greenaccord, stanno sorgendo in varie regioni, a conferma del progressivo sviluppo del lavoro di rete dell’associazione nel territorio italiano.


Nicoletta Curradi


Leggi GRATIS le tue mail con il telefonino i-mode™ di Windhttp://i-mode.wi
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl