Il Comitato dei Cento premia moda,editoria e motori

Dalla sua costituzione il Comitato ha consegnato molti riconoscimenti ad associazioni, istituzioni e aziende che si sono impegnate con serietà e professionalità in tutti i settori nella vita italiana.

19/giu/2007 09.30.00 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
“Onestà , creatività, coraggio e professionalità” è il motto del Comitato dei Cento, costituitosi nel 1996, che ogni anno premia e onora i migliori talenti italiani.
Dalla sua costituzione il Comitato ha consegnato molti riconoscimenti ad associazioni, istituzioni e aziende che si sono impegnate con serietà e professionalità in tutti i settori nella vita italiana. L ‘I.E.O. Istituto Europeo di Oncologia creato dal professor Umberto Veronesi, un ente di importanza mondiale nella lotta contro le malattie oncologiche, la stessa Accademia dei Georgofili per il suo continuo e costante impegno nella divulgazione del sapere, la Colnago Ernesto & C. S.r.l, produttrice delle biciclette montate da molti campioni del mondo passati e moderni, e questi sono solo alcuni dei soggetti premiati.
Quest’anno la cerimonia si è svolta all’Accademia dei Georgofili, Logge degli Uffizi Corti, il 13 giugno, e i riconoscimenti sono stati conferiti a Giorgio Armani S.p.A., Ferrari S.p.A. e alla Casa Editrice Leo S. Olschki.
A ritirare i riconoscimenti sono stati per la Giorgio Armani S.p.A il Dottor Massimo Bonello direttore delle risorse umane, per Ferrari S.p.A. il Dottor Simone Benigni Responsabile del Personale del reparto Corse Ferrari e per la Casa Editrice Olschki il Presidente Dottor Alessandro Olschki.
A ciascun premiato è stato consegnato un piatto d’argento creato, realizzato e offerto dalla Ditta Cassetti, su cui sono incise parole come impegno, intelligenza, merito, creatività, responsabilità ed efficienza.
Un evento importante perché come sottolinea la Presidente del Comitato Maria Oliva Scaramuzzi “In questo complesso e difficile momento storico si avverte particolarmente il bisogno di riconoscere i meriti di chi è riuscito ad emergere affermando valori quali cultura e spirito imprenditoriale. Sono felicissima di essere in questa prestigiosa sala, a me particolarmente cara, anche perché conosciuta, amata ed indelebilmente legata ai ricordi personalmente vissuti la tragica notte del 27 maggio 1993, a seguito del vile atto dinamitardo. Il ringraziamento è rivolto a tutta l’Accademia che ci ha offerto la possibilità di svolgere questa manifestazione in una delle sedi fiorentine di più alto livello culturale”.
Le attività del Comitato però non si risolvono solamente nella premiazione delle migliori intelligenze, ma l’opera dello stesso Comitato è fondamentale anche nel restauro e tutela del nostro patrimonio artistico. Infatti, nel 2006 per le celebrazioni del 40° anniversario dall’alluvione di Firenze, il Comitato ha sponsorizzato il restauro dei “Codici del Priorista Mariani” conservato presso l’Archivio di stato, mentre nel 2005 è stato restaurato, invece, il gesso di Salvatore Grita “Il voto contro natura”.


Nicoletta Curradi


Leggi GRATIS le tue mail con il telefonino i-mode™ di Windhttp://i-mode.wi
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl