Alla giovane gallerista Paola Guadagnino il Premio delle Donne del Vino della Campania

Alla giovane gallerista Paola Guadagnino il Premio delle Donne del Vino della Campania Alla giovane gallerista Paola Guadagnino il Premio delle Donne del Vino della Campania.

Allegati

26/giu/2007 13.06.00 d.studio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 

 

 

Alla giovane gallerista Paola Guadagnino il Premio delle Donne del Vino della Campania.

 

Questa sera alle 20 la consegna del premio nell’ambito dell’evento In Vino Venere alla Stazione Marittima del Porto di Napoli.

 

 

Il Premio Donne del Vino della Campania è stato assegnato a Paola Guadagnino, giovane e brillante gallerista  partenopea. A lei è andato il riconoscimento istituito quest’anno dall’associazione campana Donne del Vino per premiare quella giovane donna che si è saputa distinguere per creatività e impegno. <Il premio che abbiamo istituito quest’anno vuol essere un impegno di donne verso altre donne; Paola Guadagnino è giovane, preparata e si è fatta notare nel mondo dell’arte contemporanea e non solo, recentemente è stata ambasciatrice dei fermenti e della grande vitalità di Napoli a Basilea. Ci è sembrato il profilo più idoneo per questa nostra prima edizione del premio>, ha spiegato Elena Martusciello delegata regionale dell’associazione.

 

Il premio Donne del Vino della Campania nasce da un’idea di Donatella Bernabò Silorata; è stato istituito quest’anno e rientra nel programma di In Vino Venere evento annuale dell’associazione Donne del Vino della Campania il cui incasso viene devoluto all’Airc, l’associazione italiana per la ricerca sul cancro. Il riconoscimento sarà conferito ogni a anno “ad una giovane donna che si è distinta per creatività, lavoro e impegno, che ha saputo lasciare un segno”.

 

 

Paola Guadagnino è nata a Napoli nel 1976. Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Napoli e dopo un’esperienza lavorativa in Inghilterra e uno stage presso ViaFarini di Milano ha aperto uno spazio per la promozione dei giovani artisti napoletani nel centro storico della città: la galleria T293 che prende il nome dalla strada via Tribunali e dal civico, il 293. Nel 2005 ha aperto un secondo spazio nel quartiere di Chiaia ampliando gli orizzonti e la mission della galleria. Dal 2004 T293 lavora a livello internazionale facendo da ponte tra Napoli e la scena artistica europea e non solo. Nel 2007 Paola Guadagnino con la sua galleria è stata invitata a partecipare ad Art Basel, la più importante fiera al mondo dell’arte contemporanea.

 

Ufficio stampa: dipunto studio 081 0605636 - 347 3331576

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl