Conunicato stampa

08/lug/2007 21.49.00 Npl Gest Communication Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PINOCCHIO DACOLLODI APRE LE CELEBRAZIONI

PER LA 50 ESIMA EDIZIONEZECCHINO D’ORO

 

Giovedì 12 luglio al IX  festival nazionalecinema, teatro, televisione di Villa Basilica serata con Cino Tortorella,Sabrina Simoni,la sorella di Mariele Ventre,  il Piccolo Coro Melograno, e  i40 bambini-oggi adulti della  toscana che hanno partecipato allo Zecchino

 

Una mostrafotografica con oltre 400 immagini, di cui molte inedite, per celebrare larassegna internazionale per eccellenza della canzone per bambini. Al parco diVilla Garzoni a Collodi è stata inaugurata questa mattina l’unica mostranazionale per celebrare i 50 Zecchini d’Oro.

Curata dalgiornalista Franco Mariani grazie all’archivio fotografico dell’associazioneFirenze Promuove, e alla promozione del Piccolo Coro Melograno, la mostraripercorre gli appuntamenti con la musica per bambini, dagli esordi, nel 1959fino ai giorni nostri. Nata per volontà di Cino Tortorella/Mago Zurlì, ispirataalla favola di Pinocchio, arricchita da brani per l’infanzia, presto è statatrasformata in vero e proprio festival canoro conosciuto e apprezzato in tuttoil mondo. E proprio perché la prima edizione fu tutta dedicata alla favola diCarlo Collodi, Pinocchio, che la mostra parte da Collodi, la terra natale dell’autore,visto anche il fatto che fino alla fine del 1800 la frazione di Collodi eraterritorio del Comune di Villa Basilica, poi passato a Pescia.

Inauguratadal sindaco di Villa Basilica Giordano Ballini, dall’assessore alla cultura diPescia Guja Guidi, dal Direttore della Fondazione Collodi, Daniele Narducci,dal Sindaco di Porcari Alberto Baccini, dal rappresentante della Provincia diLucca consigliere Nardini Arturo, dal Presidente del Melograno, Mario Picciolie dagli unici due vincitori toscani, Federico Frosoni di Agliana, 1966 eNikolas Torselli, di Porcari, 1989, la mostra ripercorre i primi anni, icambiamenti, i maggiori successi. Una sezione è dedicata ai vincitori delle 49edizioni, un’altra a Cino Tortorella e all’indimenticabile Mariele Ventre,un'altra ai Papi che hanno ospitato in Vaticano lo Zecchino e l’Antoniano,senza dimenticare l’apporto dato dalla Toscana con i 40 bambini che vi hannopartecipato in questi anni.

L’esposizione,ad ingresso gratuito, resterà aperta fino all’11 luglio a Collodi, poi leimmagini e la storia dello Zecchino si trasferiranno a Villa Basilica per ilfestival nazionale del cinema, teatro, televisione del comune che ha dato inatali a Giulia Ammannati, mamma di Galileo Galilei e di quelli di CarloCollodi.

Allo Zecchinod’oro e ai suoi protagonisti è dedicata anche la prima serata del festival,giovedì 12 giugno alle ore 21,30 con l’esibizione dei bambini del Piccolo CoroMelograno di Firenze, mentre saranno consegnati premi a Cino Tortorella, alCoro dell’Antoniano di Bologna, a Sabrina Simoni, a Mariele Ventre, a FrancoFasano (uno dei più proficui autori di canzoni allo Zecchino), a ValterBrugiolo, che cantò la canzone ‘Popoff’, e ai 40 interpreti toscani alloZecchino. Informazioni sul sito ufficiale www.festivalvillabasilica.it o al328/8785360

 

Ufficio Stampa: Manuela Plastina - Franco Mariani 328/8785360

ufficiostampa@festivalvillabasilica.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl