la Teletermografia, chi l'ha vista ? -40 sindacati medici contro la finanziaria

Allegati

12/nov/2003 04.24.19 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Teletermografia: chi l'ha vista ?
L'impiego clinico e le indicazioni della teletermografia, una procedura diagnostica NON INVASIVA (il che non e' poco), riguardano la diagnosi e il monitoraggio di un ampio spettro di condizioni patologiche: in angiologia, reumatologia, traumatologia, chirurgia plastica, medicina del lavoro, medicina legale, valutazione dei danni, medicina del lavoro, senologia (processi infiammatori e tumorali della mammella), dermatologia (diagnostica del melanoma S. Gallicano di Roma e Universita' di MIlano), urologia, allergologia, chirurgia orale .....
Da parte del governo ancora non e' stata data una risposta al fatto che la Teletermografia,  inclusa e garantita tra le prestazioni di assistenza specialistica di base (DM 22.7.1996), sia un miraggio nelle strutture sanitarie italiane e nel caso di una sua prescrizione sia praticamente impossibile effettuarla.
Nel nomenclatore tariffario nazionale sono previste le seguenti prestazioni:
teletermografia osteoarticolare (scheletro in toto e colonna) codice 88.83.1
teletermografia della mammella (bilaterale) codice 88.85
teletermografia parti molli (codice 88.89).
Se la teletermografia e' diventata una procedura diagnostica inutile e obsoleta lo si dica chiaramente portando tutte le prove in tal senso, se invece e' una strumentazione diagnostica utile, si renda l'esame accessibile a tutti i cittadini che ne fanno richiesta come previsto dal decreto ministeriale e dal SSN.
 
40 sindacati medici contro la finanziaria
Convocati gli 'Stati Generali' della Sanita' a Roma ad inizio di dicembre
Convocati a Roma per i primi di dicembre gli Stati Generali della Sanità, questa l'iniziativa dei sindacati dei dirigenti medici, veterinari e sanitari che, forti dell'unita' ritrovata, coinvolgeranno Regioni, Province e Comuni. Lo hanno annunciato  i rappresentanti di oltre 40 sigle di categoria, presentando un documento unitario per denunciare che ''la Finanziaria non assicura risorse adeguate a garantire la sopravvivenza del Servizio Sanitario Nazionale''.

I sindacati esprimono ''profonda preoccupazione e disagio per lo stato di grave abbandono in cui e' lasciato il Ssn e il personale dirigente che vi lavora''. E annunciano ''manifestazioni di protesta'', come gli Stati Generali della Sanita' e iniziative sui media a dicembre. Alla protesta aderiscono Anaao Assomed, Amsce, Anpo, Cimo, Cisal medici, Cisl medici, Civemp, Cosime, Federazione medici, Federspecializzandi, Fesmed, Sicus, Sidas, Sinafo, Snabi Sds, Snami, Ugl medici, Umsped, Unione medica.
 
 
Diagnostica - Radiologi, lo Stato non acquista le macchine giuste
Apparecchi diagnostici non sempre 'all'altezza' per il servizio sanitario nazionale. Lo Stato acquista, attraverso la propria societa' Consip, macchine ad alta tecnologia guardando piu' al prezzo che all'effettiva necessita' e soprattutto senza consultare le societa' scientifiche e chi dovra' utilizzare le attrezzature. Lo afferma Lucio Mango del direttivo Aimn, la Societa' scientifica dei medici nucleari italiani, all'indomani di un convegno, organizzato dall'Anie (Sezione Elettromedicali), tenutosi a Milano.  Lucio Mango, in rappresentante anche del Sindacato nazionale area radiologica, ricorda che una scelta basata soprattutto sul risparmio alla lunga puo' costare di piu' perche' le attrezzature acquistate potrebbero non essere adeguate alle innovazioni tecnologiche e alla prevalenza di patologie nel territorio.
 
*********************************************************************************************************************************************************************
*********************************************************************************************************************************************************************
 
"E' la fine del regime e lo dimostra l'autentico boato che ha salutato la notizia dell'avviso di garanzia ad Andreotti da me data alle migliaia di veronesi che affollavano il mio comizio" - (Gianfranco Fini, nel '94)
 

LA STORIA SI RIPETE

"Diffamano il fascismo e pretendono di non suscitare la collera. Avvertiamo gli oppositori che è ora di finirla" - Arnaldo Mussolini, 1925

"La stampa di regime è lasciata libera di denigrare gli avversari politici. Fino a quando dovremo tollerare?" - Sandro Bondi, 2003

dove e' finito ?

Per quello che abbiamo in questo momento siamo in grado di dire che Marini non è un collezionista di bufale come è stato presentato da alcuni" diceva Enzo Trantino, presidente della commissione Telekom Serbia.
"Ho trovato Marini una persona di una memoria che fa impallidire Pico della Mirandola, intelligente, sveglio, preparato" ribadiva Roberto Calderoli vicepresidente del Senato. Appunto, se ne sa più nulla?

 

 "Cittadini, veniamo noi con questa mia addirvi... addirvi, una parola..."
ANTEPRIMA: LA LETTERA DEL BERLUSCONE AGLI ITALIANI
(grazie a Adriano)

Caro amico, ti scrivo questa lettera per spiegarti perché mi vedo costretto a riformare il sistema delle pensioni, qualunque cosa voglia dire. Mi ha detto Tremonti che le cause del disavanzo sono tre: l'aumento dell'età media e la deriva dei continenti. E dire che per contrastare l'aumento dell'età media ho varato misure apposite come i tagli alla sanità, il reinserimento del ticket sui farmaci, Alda D'Eusanio in prima serata e altri capillari incentivi al suicidio. 
Ma non è bastato. Siccome i conti non tornavano, mi sono personalmente impegnato a far tornare i principi. Ho richiamato in Italia l'intera famiglia Savoia, ma a quei comunisti degli industriali non gli è andata bene neanche questa. Vogliono misure per rilanciare la produzione, il commercio, l'edilizia. Confidavo nelle previste grandi opere come il ponte di Messina che collega Messina a Palermo, Il Pala-AntonioRicci, il Pala-Palazzochigi a forma di "S" per confondere i girotondi, Milano 4, 19 e 43 (a 5 minuti di elicottero da Camp David) e la Grande Muraglia lungo le coste pugliesi. Ma già è stata dura trovare nelle casse dello Stato i 7 milioni di Euro per scriverti questa lettera dove ti spiego perché riformo le pensioni, e i 7 milioni di
Euro per scriverti un'altra lettera dove ti spiego perché ti ho scritto questa, e così via. Per questo, con il condono edilizio ho lanciato la campagna "Fate voi le grandi opere", presto accompagnata da un'adeguata informazione televisiva. Enrico Ghezzi, se ci tiene a restare in televisione, condurrà "Fuori erario: Case mai viste". Il condono edilizio è un provvedimento necessario per sanare situazioni di abuso come la cotonatura ai capelli di Anna La Rosa. Qualcuno ne ha approfittato per farsi la villa al mare. Giuliano Ferrara per prendere 10 chili. Ma neanche questo è bastato. Come ricorderai, ti avevo promesso che avrei rilanciato l'economia nei primi 100 giorni del mio governo che, mi ha detto Tremonti, stanno per scadere. Però, anche tu, potresti spendere di più!
Messo alle strette, mi tocca alzare l'età pensionabile. Tranne naturalmente che per quei lavori particolarmente usuranti come il giudice per le indagini preliminari o il presentatore di una trasmissione televisiva in onda la domenica pomeriggio su Raiuno, che accederanno al pensionamento immediato. Gli altri, fino al 2008, se rinunceranno ad andare in pensione godranno di un pacchetto di incentivi. Riceveranno direttamente a casa loro e senza spese aggiuntive una batteria di pentole, una copia rilegata del dossier Mitrokin e il pupazzo parlante di Igor Marini, che spara balle a raffica tirando la cordicella.
La sinistra comunista con i suoi metodi stalinisti e criminosi con i quali ti ha governato per 50 anni (qualcuno di più, secondo Tremonti) ne ha approfitatto per spargere veleni e insulti, ignorando con scarso senso di responsabilità istituzionale l'autorevolissimo invito super partes ad  abbassare i toni proveniente da quel nonnino con le sopracciglione. Non quello che gli trema la mano, quell'altro che non è comunista.
Ma non dar loro retta: chi dice che questa non è una riforma giusta è uno stronzo caccoloso. Sostenendo che il provvedimento danneggia i lavoratori, l'opposizione tace un dato fondamentale. L'aumento dell'età pensionabile riguarda solo i lavoratori regolarmente assunti, una quota destinata a scendere nel 2008 a 17 unità, iscritte a 17 sindacati diversi e in lotta tra loro.
Concludo ringraziandoti per la fiducia che mi accordi: da un attendibile sondaggio di Datamedia risulta che su 500 elettori 1 milione e 700mila rinnovano la loro fiducia al Governo e uno non sa/non risponde per via dell'alto incarico istituzionale super partes che ricopre.
Tuo per sempre Silvio Berlusconi

http://www.ginge.it/votantonio.htm

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl