Riduzione infezioni e complicanze per interventi sling per l’incontinenza urinaria femminile, sfinteri urinari artificiali, protesi peniene

Riduzione infezioni e complicanze per interventi sling per l'incontinenza urinaria femminile, sfinteri urinari artificiali, protesi peniene Meno rischio di infezioni post-operatorie Urologia/Uroginecologia/Ginecologia Meno infezioni post operatorie: prevenire le infezioni della ferita chirurgica e le complicanze infettive del rigetto di protesi, sling e sfinteri con un flusso d'aria laminare che abbatte fino al 95% la carica batterica sulla ferita e sugli strumenti chirurgici Le infezioni post-operatorie rimangono una complicanza frequente e grave in chirurgia: sia in urologia che in ginecologia il numero di interventi complessi a cielo aperto in pazienti defededati e anziani è aumentato con il prolungarsi della vita media.

02/ago/2007 09.00.00 Normeditec Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Meno rischio di infezioni post-operatorie Urologia/Uroginecologia/Ginecologia
Meno infezioni post operatorie: prevenire le infezioni della ferita chirurgica e le complicanze infettive del rigetto di protesi, sling e sfinteri con un flusso d’aria laminare che abbatte fino al 95% la carica batterica sulla ferita e sugli strumenti chirurgici

Le infezioni post-operatorie rimangono una complicanza frequente e grave in chirurgia: sia in urologia che in ginecologia il numero di interventi complessi a cielo aperto in pazienti defededati e anziani è aumentato con il prolungarsi della vita media. Interventi di lunga durata e condizioni ASA (rischio anestesiologico) del paziente pre-operatorie favoriscono l’insorgenza di infezioni del sito chirurgico: ciò determina un aumento dei disagi per il paziente e costi aggiuntivi per l’ Azienda Ospedaliera per terapie antibiotiche, degenza e cure aggiuntive.

La lunga durata dell’intervento implica un rialzo della carica batterica in sala operatoria e soprattutto sui ferri chirurgici che aumenta notevolmente la probabilità di manifestare un’ infezione post-operatoria.

 

 

In Svezia utilizzano Toul flusso mobile laminare da diversi anni e sono riusciti a ridurre il tasso di infezione postoperatorio sotto lo 0,5%, con un notevole risparmio per l’ospedale. In Italia, secondo l’Istituto Superiore di Sanità, il tasso di infezioni ospedaliere varia da 5% a 10%.

 

 

Utilizzo:

·  prostatectomia radicale;

·  cistectomia;

·  nefrectomia;

·  isteroannessiectomia;

·  esplorative addominali;

·  tagli cesarei;

·  impianti protesici: device per l’incontinenza urinaria femminile, sfinteri urinari artificiali, protesi  peniene)

 

http://www.normeditec.com

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl