A RISCHIO PSICOFARMACI OLTRE UN MILIONE DI BAMBINI ITALIANI

25/ago/2007 09.30.00 stampa ccdu Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CORTEO DI PROTESTA ORGANIZZATO DAL COMITATO DEI CITTADINI PER I DIRITTI UMANI ONLUS

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) organizza un corteo di protesta contro il 13° Congresso Internazionale della Società Europea di Psichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza (ESCAP) in programma a Firenze dal 25 al 29 agosto. Domenica 26 agosto con appuntamento alle 10.45 alla Stazione Santa Maria Novella, migliaia di cittadini provenienti da tutta Italia scenderanno in piazza per manifestare contro gli obiettivi di un'organizzazione che affonda le sue radici nel nazismo tedesco.
Dopo aver abusato del sistema scolastico italiano, teatro di ricerche epidemiologiche svolte facendo compilare ai ragazzi di scuole elementari e medie test pseudoscientifici e all'insaputa dei genitori (il Garante per la Privacy è invitato ad intervenire), al congresso dell'ESCAP si annunciano gli esiti della ricerca, il già contestato progetto Prisma, dichiarando spudoratamente che il 9,1% del campione (ossia dei nostri figli) soddisfa i criteri per un disturbo psichico secondo la classificazione del DSM-IV (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali), disturbi la cui reale esistenza non è mai stata dimostrata.
"Si vogliono in realtà creare i presupposti per sottoporre a cure psichiatriche farmacologiche il 10% dei bambini italiani, quasi un milione di ragazzi compresi tra i 10 ed i 14 anni, un'operazione che porterà decine di milioni di euro nelle tasche delle industrie farmaceutiche e della psichiatria italiana" afferma Halina Walczyk, referente della sezione fiorentina del CCDU di Firenze, "altro che benessere giovanile!".
Eppure l'utilizzo di questi metodi non deve stupire se si tiene conto che uno dei padri fondatori dell'ESCAP è stato lo psichiatra Werner Villinger, membro della società criminale-biologica della Germania, uno tra i fautori più attivi dell'applicazione della Legge di sterilizzazione, consulente del famigerato T4, programma di eutanasia nella Germania nazista. Già braccio destro di Reese, il padre dell'eugenetica, le specialità di Villinger includevano la delinquenza, i bambini e le terapie giovanili di gruppo.
Al fianco del CCDU Onlus, gruppo di riforma sociale che si ispira al Citizien Committee for Human Right, organizzazione internazionale statunitense fondata nel 1969 dal Prof. Thomas Szazs e dalla Chiesa di Scientology , scenderà in piazza anche l'associazione "Genitori separati dai figli".
Per informazioni:
Halina Walczyk 334-8086417 incaricata CCDU di Firenze ccdu.firenze@tin.it
Massimo Parrino Vice presidente CCDU onlus 392-8460139
Email linea.stampa@ccdu.org mailto:linea.stampa@ccdu.org
Sito www.ccdu.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl