Toul diminuisce il rischio di infezione in caso di implanto protesica

27/ago/2007 14.00.00 Normeditec Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Implantologia

Toul diminuisce il rischio di infezione in caso di implanto protesica.

L’aumento delle resistenze dei microorganismi alla terapia antibiotica richiede sempre più sterilità per un’unità implantoprotesica. Secondo la letteratura, l’ insuccesso in implantologia dentale si verifica nel 3-4% dei casi.

La resistenza all’infezione di un’unità implantoprotesica è molto minore che per un dente naturale essendo diverso il loro relativo apparato di sostegno. La radice di un dente naturale è infatti connessa con l’osso attraverso la mediazione del LIGAMENTO PARODONTALE, assente invece lungo il cilindro di titanio che per l’appunto si osteointegra cioè si raccorda direttamente all’osso. L’osso di sostegno dentale e implantare è particolarmente vulnerabile alle infezioni ma, nel caso degli impianti, viene difeso solo dal manicotto gengivale per la mancanza del legamento parodontale costituito da un resistente tessuto connettivale. Sempre per lo stesso motivo la placca batterica, una volta passata la porta gengivale si propaga rapidamente lungo l’impianto diffondendo l’infezione all’osso più profondo.

http://www.normeditec.com/images/applicazioni/A5.jpg

Più sterilità - Meno infezioni attraverso un flusso d’ aria ultra-pulita ottenuta con la filtrazione a filtri HEPA.

Il nuovo sistema TOUL crea un “FLUSSO LAMINARE DI ARIA ULTRAPULITA” che riduce la carica batterica sul sito chirurgico e/o sul tavolo porta strumenti fino a 95%. Questo flusso è ottenuto attraverso la filtrazione dell’aria con filtri HEPA (High Efficiency Particulate Air).

http://www.normeditec.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl