Le iniziative in ricordo di Graziano Grazzini

Le iniziative in ricordo di Graziano Grazzini E' già trascorso un anno dalla morte di Graziano Grazzini, ex capogruppo di Forza Italia in Consiglio provinciale.

07/set/2007 11.10.00 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
E’ già trascorso un anno dalla morte di Graziano Grazzini, ex capogruppo di Forza Italia in Consiglio provinciale. Politico cittadino stimato e conosciuto per il suo impegno sia nelle attività sociali che sportive e religiose. Per ricordare Grazzini il gruppo di Forza Italia, composto dai consiglieri Carlo Bevilacqua (attuale capogruppo), Francesca Avezzano Comes, Leonardo Comucci e Massimo Lensi presenteranno lunedì prossimo, 10 settembre, in Consiglio provinciale, una mozione per intitolare la Sala Commissioni del Consiglio a Grazzini. Un modo per ricordare il politico che è morto tragicamente proprio in Provincia mentre stava svolgendo il suo lavoro di amministratore. “Riteniamo giusto che l’ente Provincia abbia all’interno della sua struttura un ricordo perenne di Grazzini. Ed è per questo - spiega Bevilacqua - che lunedì, alla ripresa delle attività del Consiglio provinciale, voteremo la mozione che delibera di intitolare la Sala delle Riunioni delle Commissioni Consiliari a Graziano Grazzini. Tutti i gruppi politici hanno dato il loro appoggio e l’intitolazione della Sala avverrà il giorno del suo compleanno, il 10 ottobre. Inoltre, stiamo lavorando ad un volume che raccoglierà tutti gli interventi di Graziano in Consiglio provinciale. Crediamo che questi siano dei segni concreti per ricordare Graziano che ha lasciato in tutti noi un ricordo indelebile”. E sempre sul libro Francesca Avezzano Comes: “E’ un tributo sincero che vogliamo fare a Graziano per tutto quello che ha fatto per l’ente Provincia. In particolare - aggiunge Avezzano Comes - il libro conterrà gli interventi sui temi che stavano più a cuore a Graziano: il sociale, lo sport e la cultura. Questi, da sempre, sono stati i temi fondanti del suo impegno politico”. Leonardo Comucci ha ricordato l’amicizia con Grazzini: “Ed il suo modo, unico, di porsi sempre nei confronti delle persone. Era una persona eccezionale - sottolinea Comucci - e ti faceva sentire la sua fortissima amicizia anche con piccoli gesti e frasi”. Infine Massimo Lensi che, sul volume in lavorazione, ha aggiunto che: “Il sottotitolo sarà una sua frase celebre: Punturine di spillo. Ce lo diceva sempre in Consiglio che i suoi interventi volevano essere, appunto, Punturine di spillo e poi aggiungeva subito: Per non passare da bischero. Una frase - chiosa Lensi - che rende chiara la sua umanità e la sua fiorentinità. Era sempre incisivo e pungente”.


Nicoletta Curradi



------------------------------------------------------
Leggi GRATIS le tue mail con il telefonino i-mode™ di Wind
http://i-mode.wind.it/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl