Bolgia: si riparte il 15 settembre con Coccoluto, Saturnino e Megahertz. Poi Folies de Pigalle 22/9 e Alter Ego 29/09

07/set/2007 13.00.00 Lorenzo Tiezzi Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Bolgia: si riparte il 15 settembre con Coccoluto, Saturnino e Megahertz. Poi Folies de Pigalle 22/9 e Alter Ego 29/09



Bolgia Djs from the World (Dalmine, Bg): 15/9 si balla con 'Menage a Trois' ovvero Coccoluto, Saturnino e Megahertz

FOTO IN HI RES del club e degli artisti coinvolti su: www.lorenzotiezzi.it sezione DOWNLOAD e poi BOLGIA

La nuova stagione del Bolgia (è la sesta) parte con "Menage a Trois", senz'altro una delle serate più importanti del panorama della musica elettronica italiana. In console Claudio Coccoluto, forse il dj italiano più noto e senz'altro uno dei pochi selezionatori musicali che non negli anni ha saputo più sperimentare (www.claudiococcoluto.com, in onda ogni venerdì sera alle 23:00 su Radio Deejay con C.O.C.C.O.). Insieme a lui Megahertz (www.myspace.com/megahertzspace), produttore, musicista e maninpolatore sonoro già collaboratore di Morgan (Bluvertigo). Sotto il mixer e vicino ai tanti clubber del Bolgia, Saturnino (www.saturnino.org), bassista di Jovanotti e musicista capace di spaziare attraverso i generi musicali con una facilità sorprendente. Tre artisti molto diversi tra loro uniti da unico linguaggio, l'elettronica dalla 'cassa dritta'. Chiamarla house, o tech house che si mescola alla musica dal vivo, probabilmente ha poco senso, perchè come dice Coccoluto "i generi musicali intesi come sostantivi e aggettivi invecchiano più della musica stessa". E allora, per capire perchè una notte come quella di "Menage a Trois" rappresenta una piccola, forse piccola, rivoluzione nel rito del clubbing, basta venire al Bolgia il prossimo 15 settembre, dalle 23 in poi. In console non c'è un dj-mattatore. La musica è suonata 'dal vivo', quasi fosse jazz improvvisato, da 3 artisti diversi.
Che una cosa simile accada al Bolgia non è una sorpresa per i tanti clubber che lo frequentano ogni sabato notte.


ALCUNI DEI PROSSIMI APPUNTAMENTI BOLGIA

22/09/07: Le Folies de Pigalle Party

Direzione artistica della serata a cura di Giuliano Bavutti. Tema delle scenografie e delle performance: i pirati. Djs in console Giusy Consoli, Tasty Tim (Queen Paris) + resident from Bolgia: Monkey Lovers

29/09/07: Bolgia Calls Alter Ego

Uno degli appuntamenti più storici del locale sull'A4, in collaborazione con lo storico locale della collina veronese, uno dei templi italiana della house . In console questa volta Adrian Morrison, Cristian Gucci e a rappresentare il Bolgia sound, il suo creatore Roberto Intrallazzi (www.intrallazzi.com)


COS'E' BOLGIA DJS FROM THE WORLD
Discoteca o club italiano a quattro passi dall'A4 e a 20 minuti da Milano. Si vede passando prima o dopo il casello di Dalmine, dipende se si va verso Venezia o Milano. Quella del 2006/7 è la sesta stagione per il club. Teatro di serate sperimentali ('Menage a Trois' con Coccoluto e Saturnino) e veri raduni di house maniaci ('Diabolika' by m2o, con Inglese), nella sua pur breve storia, il Bolgia è diventato un punto di riferimento per chi ama la musica house in tutti i suoi colori. Una disco senza aggressività e senza 'esclusività', che punta tutto sulla musica, su guest stratosferici, su un regular guest come Roberto Intrallazzi, mito del djing italiano (www.intrallazzi.com) e resident di valore assoluto come i Monkey Lovers, coppia di giovani djs che si sta affermando grazie a un sound particolare ed energico. www.bolgia.it, info 335465818


ALCUNI DEI TOP DJS CHE HANNO FATTO BALLARE IL BOLGIA
Francois Kevorkian, Tony Humphries, Frankie Knuckles, David Morales, Todd Terry, Claudio Coccoluto, Alex Neri, Joe T Vannelli, Roberto Intrallazzi (il creatore del Bolgia sound), Dimitri From Paris, Daddy G. (Massive Attack), Tom Findlay (Groove Armada), Prodigy, Stefano Fontana, Saturnino (il bassista di Jovanotti), Francesco Farfa, David Piccioni, Marco Dionigi, Adrian Morrison, Fernanda Lessa, Scarlett Etienne, Asia Argento, Jo Mills, Emanuele Inglese, Paolo Bolognesi (...)

SITO WEB & MYSPACE
www.bolgia.it
www.myspace.com/bolgiadjsfromtheworld

MAIL
info@bolgia.it

INDIRIZZO & COME ARRIVARE
via Vaccarezza n 9 Osio Sopra Bg
Uscita A4: Dalmine (alla rotonda a sx, poi prosegui per 2.5 km, poi vedi indicazioni e posteggio locale sulla dx)

ORARI & SERATE
Bolgia è aperto ogni sabato e prefestivi, dalle 23 a tarda notte

PREZZI
Ingresso in lista o con flyer prima di mezzanotte 10 euro (ragazze) - 12 euro (ragazzi)
Da mezzanotte alle 1 e 30, in lista e con flyer: 20-22 euro con consumazione
Ingresso intero con consumazione: 25 euro

INFOLINE
335465818


BIOGRAFIE DEGLI ARTISTI COINVOLTI NELLA SERATA MENAGE A TROIS

CLAUDIO COCCOLUTO
Grande appassionato di tecnologia e maniaco della Apple, non ama celebrare la sua lunga carriera di selezionatore e sperimentatore. Tantochè online non è disponibile una sua biografia, manco sul suo sito ufficiale. Dj di livello internazionale (suona a Londra, a Ibiza per Made in Italy, a Formentera al suo Sueno, a Roma al suo Goa, etc) da un bel po' di anni, oggi ha rarefatto un po' i suoi impegni per far si che ogni data sia in qualche modo un evento. Il suo programma su Radio Deejay (ogni venerdi alle 23, C.O.C.C.O.) e il suo spazio su Myspace.com (myspace.com/coccodj) lo testimoniano. Coccoluto è entusiasta del livello musicale dei tanti giovani che incontra spesso in console: "Non faccio nomi per non esaltare qualcuno e deprimere tutti gli altri… Ma sono contento di dire che di giovani talentuosi ce ne sono tantissimi, come non ce ne sono mai stati. Gente con le idee chiare che ha una tecnica assoluta. Il mio consiglio è sempre quello di non tralasciare il bagaglio musicale, che poi è quello che spesso fa la differenza".

SATURNINO
Nato ad Ascoli Piceno nel 1969 è considerato dalla critica più accreditata uno dei migliori bassisti sulla scena internazionale. Autore di culto e popolare allo stesso tempo, Saturnino esordisce discograficamente come solista nel 1995 con Testa di basso, album in cui si mettono in luce una non comune padronanza tecnica, che può contare anche su un virtuosismo mai fine a se stesso, grande capacità compositiva ed eclettismo. In Testa di basso Saturnino è autore di tutti i brani e si avvicenda al basso, alla batteria e alla chitarra. L’album riscuote notevoli consensi di critica e pubblico e la Verve, prestigiosa etichetta americana, lo include, unico artista italiano, nel suo catalogo. Sempre la Verve lo inviterà quello stesso anno ad esibirsi alla sua presentazione ufficiale in Italia al Propaganda di Milano, insieme a Chris Botti e Gary Thomas. Testa di basso non rappresenta tuttavia la prima esperienza discografica di Saturnino. La sua collaborazione come bassista e coautore con Lorenzo Jonavotti data 1991. Con Jovanotti egli incidederà ben otto album, tra cui un doppio live. Gli altri suoi cd come solista sono: Zelig (1996), il live SaTOURnino (1997), Clima (2000). Strumentista versatile capace di affrontare qualunque stile, nei suoi album si fondono strategicamente influenze che gli derivano da una cultura segnata dagli studi di musica classica (inizia a studiare violino all’età di cinque anni) e dalla passione per il funky, il jazz, il rock e l’hip hop. La sua è una musica propensa alle contaminazioni dunque, ma che esclude ogni forma di citazione. Saturnino fa così suo un concetto di nomadismo musicale in cui all’artista è concesso muoversi in libertà, senza passaporto, nei territori della musica già battuti in passato da altri: egli non ripete passivamente e, sempre con creatività, sa ottenere nuovi insiemi capaci di esprimere identità musicali inedite. Significativo nella storia musicale e personale di Saturnino è il suo incontro, nel 1991, con Lorenzo Jovanotti. Tra i due s’instaura una forte sinergia che porterà alla realizzazione di brani di successo tra i quali L’ombelico del mondo, Io No, Penso Positivo, Salvami. È inoltre il basso di Saturnino a costituire la potente base ritmica di Il mio nome è mai più, brano inciso da Pierò Pelù, Jovanotti e Ligabue nel 1999 a sostegno di Emergency e che, con le oltre seicentomila copie vendute, rappresenta in Italia uno dei singoli di maggior successo musicale dell’ultimo decennio.


MEGAHERTZ
Daniele Dupuis (in arte Megahertz) è certamente uno dei personaggi più stravaganti e particolari tra i musicisti della città. Un'altra piacevole conferma di come sempre più giovani padovani si stiano affacciando recentemente alla ribalta musicale nazionale. E' appassionato conoscitore dei sintetizzatori analogici ma lo incontriamo anche nell'ultima tournèe di Morgan dei Bluvertigo nel ruolo di polistrumentista. Si occupa infatti non solo dei sintetizzatori, ma anche del basso elettrico, dei cori, e del theremin, uno strumento che Megahertz é tra i pochi in Italia a suonare, interferendo con le mani nel campo magnetico intorno ad una antenna, modulando così il suono prodotto, che é in qualche modo simile a quello di una voce di soprano lirico. In questo lavoro, che racchiude in dodici brani tutto il suo mondo musicale, gli elementi principali sono l'elettronica, la club music, gli anni 80 e i riferimenti ad artisti che nel corso di questi ultimi anni Megahertz ha conosciuto personalmente: i francesi Air e i tedeschi Kraftwerk. L'album di Megahertz nasce da queste esperienze, che trovano poi la collocazione in ambito pop/elettronico grazie all'incontro con il produttore Marco Bertoni (già produttore di Motel Connection). I due costruiscono infatti questo album che viaggia attraverso vari mondi musicali, delineando una 'estetica' all'interno della quale il suono elettronico, partendo dai riferimenti della new wave anni '80, riesce a trovare una dimensione 'confidenziale' e moderna, creando una commistione ed una varietà di generi che trovano nella pulsazione dance il comune denominatore. Il progetto é infatti immaginato come un pop frappè, un contenitore di plastica colorata, dove i suoni si centrifugano e si mescolano inseguendo i sapori e le atmosfere più suggestive (bio tratta da 2night.it)

FOLIES DE PIGALLE
Storico tea dance organizzato e creato dai più grandi lavoratori delle disco italiane, Giusy Consoli e Giuliano Bavutti. Le Folies è: hot, chic, shock! Baraccone coinvolgente e sconvolgente è il tea dance più famoso, esclusivo ed imitato d'Italia..che dire di più? Venite a vedere voi stessi. Les Folies de Pigalle è un tea dance che si svolgeva ogni I° e III° domenica del mese dalle 19:00 alle 04:00 presso la discoteca ADRENALINE di Reggio Emilia (nel periodo invernale n.d.r.)... Lo scorso anno (2006/7) invece i party si sono trasferiti allo Shocking di Milano, d'inverno e come al solito il party si è spostato in tutta Italia e pure ad Ibiza insieme ad m2o. Le Folies nasce ufficialmente la III° domenica di gennaio del 1995. Gli ideatori Giuliano Bavutti e Giusy Consoli danno alla loro situazione questo particolare nome,poiché avrebbe fin da allora avuto la stessa energia,ironia e quel pizzico di proibito delle notti parigine nel quartiere di Pigalle,soprattutto per ciò che riguardava l'animazione,perno trainanate della serata.Gli staff che per l'occasione si riuniscono per dar vita a questo evento,provengono dai clubs più famosi ed importanti d'Italia,quali il Cocoricò di Riccione,l'Echoes di Misano,il Kinki e il Matis di Bologna,il Muretto di Jesolo oltre a tanti altri..I djs resident che vi suonano sono i migliori del nostro paese e gli ospiti stranieri sono ai vertici delle classifiche mondiali! Per ulteriori informazioni, consultate il sito internet www.FOLIESDEPIGALLE.COM





/////////////////////////////////////
HI RES PICS AND PRESS RELEASES ON WWW.LORENZOTIEZZI.IT DOWNLOAD SECTION

foto in alta risoluzione e comunicati su www.lorenzotiezzi.it and then DOWNLOAD

/////////////////////////////////////
LORENZO TIEZZI  sent you this email
lorenzo tiezzi TI HA MANDATO QUESTA MAIL

/////////////////////////////////////
OCCUPATION
journalist pr music-designer photographer & most of all:
PROFESSIONAL DREAMER 
(sognatore professionista)

WEBSITES
blog: lorenzotiezzi.blogspot.com

SKYPE 
lorenzotiezzi

MOBILE
+39 339 34 33 962

MAIL

FAX
+39 030 2582161 (please write 'care of Lorenzo Tiezzi')

MSN MESSENGER
lorenzotiezzi@hotmail.com (never use this email - Non usare questa mail)

ADDRESS
Media Records c/o Lorenzo Tiezzi
via Martiri della Libertà n 277 25030 Roncadelle (Bs)

/////////////////////////////////////
SOME OF THE MAGAZINES & PAPERS I WRITE FOR

Mania Magazine www.maniamagazine.it
Fashion Magazine www.fashionmagazine.it
2night www.2night.it

/////////////////////////////////////
SOME OF MY CLIENTS AS PR

painters

www.silviagregorini.com

designers

www.gianfrancobortolotti.com (designer & dance music producer)

cd's

Tiësto, "In Search Of Sunrise 6, Ibiza" (Black Hole - Audioglobe)
Federico Aubele, "Panamericana" (18street Lounge - Audioglobe). Web marketing only. Press office: Kizmaiaz
www.mediarec.it/umm compilation house (Media Records)
Buddha Bar IX - Ravin - compilation chill (Audioglobe)
Huvafen Fushi - Ravin - compilation chill (Audioglobe)
Hello Mademoiselle - Pomougnac - album chill (Audioglobe)
Space Sex - Challe - compilation chill (Audioglobe)
Musica Che Pesta - Lento Violento Man - side project by Gigi D'Agostino (Noisemaker - Media Records)

clubs & international promoters

Sottovento Club Porto Cervo (Costa Smeralda)
www.margotclub.com club Treviso Italy
www.bolgia.it club Bergamo Italy
www.salvacionibiza.net international party (summer El Divino Ibiza every thursday)

djs

Stefano Pain www.myspace.com/stefanopain (from Pain & Rossini)
Luca Fabiani www.lucafabiani.com (top Ibiza dj)
Geo Deejay www.geodeejay.com (Pioneer official dj)
Dj Cenere www.myspace.com/djcenere (remixer of "Frangetta"!)

QUOTE OF THE WEEK
I sogni non si realizzano da soli. Ci vogliono i pensieri e le azioni di molte persone, che, unite in un intento comune, tessono le tele su cui poterli fermare e renderli visibili (Silvia Gregorini)



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl