IL CHITARRISTA ARGENTINO FEDERICO AUBELE presenta PANAMERICANA, album in bilico tra lounge e musica tradizionale

12/set/2007 12.43.00 Lorenzo Tiezzi Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
IL CHITARRISTA ARGENTINO FEDERICO AUBELE presenta PANAMERICANA, album in bilico tra lounge e musica tradizionale

ARTISTA: Federico Aubele
Cd: Panamericana

Casa Discografica: ESL - Audioglobe
Genere Musicale: Latin, Elettronica, Chill

LTC cura soltanto il web marketing: Ufficio Stampa a cura di Kizmaiaz asbaragli@kizmaiaz.it 

disponibili POCHI cd promozionali. Chi fosse interessato a ricevere il disco per speciali, segnalazioni, recensioni contatti pure LTC 


SCHEDA RIASSUNTIVA
Federico Aubele ha capito di aver vissuto troppo a lungo lontano da Buenos Aires, vivendo negli ultimi anni tra Berlino e Barcellona e suonando in tutto il mondo con il suo gruppo e come bassista dei Thievery Corporation, il duo che con la loro etichetta discografica lo ha messo sotto contratto. Questo suo secondo disco, prodotto proprio da Eric Hilton dei Thievery, segna il suo ritorno a casa, nella Buenos Aires che lui vede come una folle, ma seducente e bellissima donna. Non a caso il titolo del disco è il nome della strada che unisce Capo Horn e la Terra del Fuoco all’Alaska. Lo stile dell’album infatti rispecchia l’incontro delle culture che si sviluppano lungo la Panamericana, attraverso il tango argentino, il bolero messicano, il dub ed il reggae giamaicano, l’hip hop, old school, statunitense ed una finissima e ricercata elettronica. In questo disco la chitarra ed il bandoneon incontrano la sezione fiati della musica latina o i beats elettronici, flirtando con entrambi grazie anche alle bellissime voci che cantano sempre in lingua spagnola. E’ decisamente un disco magico destinato a risollevare gli animi di chi è rimasto deluso dal secondo capitolo dei Gotan Project. Questo disco porta certe atmosfere, ben più in là. Tra i collaboratori di questo album troviamo le cantanti Amparo Sanchez (Amparanoia), la cantante colombiana Vernie Varela, Natalia Clavier, i Calexico (trombe e chitarra wah) e la sezione fiati dei leggendari Los Fabulosos Cadillacs. 

COMUNICATO STAMPA
"Sono stanco di esse uno straniero", dice Federico Aubele. E' vissuto lontano dall'Argentina, suo paese nazionale, a Berlino e Barcellona ed è stato in tour per 5 anni (è chitarrista e suona spesso il basso per i Thievery Corporation). "Ho bisogno di tornare a casa, a Buenos Aires"... Nonostante siano ancora visibili in parte in città gli effetti della crisi del 2001, Aubele ama questa città. "E' come uscire con una donna pazza che però è anche incredibilmente bella, affascinante e seducente. Potrebbe farti impazzire, a volte, ma certe volte, quando fai un passo indietro e la guardi, capisci perchè la ami così tanto". L'amore di Aubele per Buenos Aires e il sud America come un tutt'uno dà il la a tutto il suo nuovo album, "Panamericana" (ELS - Audioglobe). "Volevo produrre un album influenzato dall'idea d'America", spiega. Nota che anche se ogni nazione ha la sua, spesso cruda, storia, l'America è anche un unico insieme di popoli, formato da indigeni, schiavi poi liberati e pure da costanti ondate di immigrati provenienti da ogni parte del mondo. "Credo che l'incontro-scontro tra le diverse culture che si è verificato nel tempo sia eccitante, fresco e molto giovane". L'autostrada Pan-Americana, via PanAmericana in spagnolo, è un insieme di strade che parte da Fairbanks, in Alaska e arriva a Capo Horn, in Argentina. Ossia copre quasi interamente la lunghezza del Nord e Sud America. 

"Credo che l'essere straniero in Europa mi abbia fatto iniziare a guardare all'America più da vicino, la distanza spesso dà quest'effetto", chiosa Aubele. "Tutte le mie influenze musicali vengono dall'America. Il dub-reggae dalla Jamaica, il bolero del Messico, il tango dall'Argentina, l'hip hop old school dagli Stati Uniti. 
E così l'idea e l'attualità di una strada che unisce questi posti così disparati è diventata una ispirazione molto forte per l'album. E visto che la costruzione Panamericana fu ufficialmente commissionata a Buenos Aires, è diventata la perfetta metafora per il disco".

Nelle 13  tracce di "Panamericana" si sentono chitarre, bandoneon e trombe che suonano un ritmo latino. C'è l'influenza del tango, un tocco di bolero, una lina di basso reggae/dub e infine suoni elettronici.  I testi sono tutti in spagnolo, una lingua dolce e sensuale che si dipana sopra congas, e batterie con un basso invece presente.  Aubele, autore  e compositore di tutti i brani, con l'eccezione di Lluvia," (testo di Gonzal Garces) canta come solista o fa duetti in 6 tracce.
Al disco partecipano vari artisti sudamericani. Il singer/songwriter Amparo Sanchez degli Amparanoia, il cantante colombiano Vernie Varel e Natalia Clavier, una delle cantanti che si esibiscono dal vivo con Aubele. Alcuni degli altri gruppi e artisti che hanno collaborato a "Panamericana" sono i Calexico (trombe e chitarre wah ) e i leggendari Los Fabulosos Cadillacs, specializzati in latin ska (la sezione fiati). Eric Hilton dei Thievery Corporation ha prodotto l'album la ESL Music Consulate di Washington, DC.  Federico Aubele è in grado di farsi notare con successo sia nel mondo musicale Latin che in quello dell'Elettronica. Ascoltandolo si capisce perchè All Music Guide lo consideri “Sperimentale e avanti sui tempi, è un artista in grado di catturare il suono della sua terra natale, la sua geografia simbolica e culturale". 

LA TRACKLIST DEL DISCO

1. La Esquina 
2. Maria Jose 
3. En cada Lugar 
4. Las Canciones 
5. Tan dificil 
6. La Orilla 
7. Pena 
8. Este Momento 
9. Corazon 
10. En el desierto 
11. Lluvia 
12. Su Melodia 
13. La Mar 


COSA DICE DEL PRIMO DISCO DI AUBELE LA STAMPA INTERNAZIONALE

“A sound that tastes of reggae, bossa nova, and hip-hop but can only by the pulse of Buenos Aires” - Vibe 

“A stunning debut” - Chicago Tribune 

“Forges a fresh new style altogether: Latin dub” -BPM 

“Aubele makes music that tongues you, runs a feather down your thigh, and wraps you in beats so ripe you can't help but melt into the torrid elegance” - Resonance 

“An intriguing collection of pieces that blend his native samba, tango and cumbia rhythms with the Thievery Corp's house, funk and reggae beats to produce an engaging series of latin-dub-house grooves on which Aubeles guitar flourishes and melodica contrails are subjected to plenty of echo, vibrato and other effects and fronted by various female vocalists singing in Spanish.” -The Independent 

“Gran Hotel Buenos Aires is a refreshing work of organic art with a classic feel.” --Flux 

“What we have here is a recipe blended from fine Argentinian acoustica, spiced up with heavy Jamacian dub and given a garnish of tango.” -- DJ 

“As one would expect from the Thievery Corp stable, Argentinian Fed Aubele has delivered a debut album of quiet understated wonder.” -Record Collector 

“Love Gotan Project? May I suggest picking up a copy of Gran Hotel Buenos Aires.” - Bigchill.net 

“Who needs real sunshine when you can beam a balmy Buenos Aires evening directly through your stereo. A downtempo dub-folk gem.” --Touch 

“A sublime blend of classic Latin sounds mixed with a healthy slab of dub and contemporary production.” -Future Music 

“This is authentic bando-neon Buenos Aires meets sassy lounge-core Washington DC.” -Straight No Chaser 

“Aubele's use of Latin guitars, sexy female vocals and dub converge perfectly, creating an Argentine sassiness that would have his mentor, the late Astor Piazolla beaming with pride.” 
--Dazed & Confused 

LINK

www.audioglobe.tv 

per vedere il video di La Esquina (singolo dell'album)

www.federicoaubele.com

sito ufficiale dell'artista (che è anche il sito della sua casa discografica, la ESL music dei Thievery Corporation)





/////////////////////////////////////
HI RES PICS AND PRESS RELEASES ON WWW.LORENZOTIEZZI.IT DOWNLOAD SECTION

foto in alta risoluzione e comunicati su www.lorenzotiezzi.it and then DOWNLOAD

/////////////////////////////////////
LORENZO TIEZZI  sent you this email
lorenzo tiezzi TI HA MANDATO QUESTA MAIL

/////////////////////////////////////
OCCUPATION
journalist pr music-designer photographer & most of all:
PROFESSIONAL DREAMER 
(sognatore professionista)

WEBSITES
blog: lorenzotiezzi.blogspot.com

SKYPE 
lorenzotiezzi

MOBILE
+39 339 34 33 962

MAIL

FAX
+39 030 2582161 (please write 'care of Lorenzo Tiezzi')

MSN MESSENGER
lorenzotiezzi@hotmail.com (never use this email - Non usare questa mail)

ADDRESS
Media Records c/o Lorenzo Tiezzi
via Martiri della Libertà n 277 25030 Roncadelle (Bs)

/////////////////////////////////////
SOME OF THE MAGAZINES & PAPERS I WRITE FOR

Mania Magazine www.maniamagazine.it
Fashion Magazine www.fashionmagazine.it
2night www.2night.it

/////////////////////////////////////
SOME OF MY CLIENTS AS PR

painters

www.silviagregorini.com

designers

www.gianfrancobortolotti.com (designer & dance music producer)

cd's

Tiësto, "In Search Of Sunrise 6, Ibiza" (Black Hole - Audioglobe)
Federico Aubele, "Panamericana" (18street Lounge - Audioglobe). Web marketing only. Press office: Kizmaiaz
www.mediarec.it/umm compilation house (Media Records)
Buddha Bar IX - Ravin - compilation chill (Audioglobe)
Huvafen Fushi - Ravin - compilation chill (Audioglobe)
Hello Mademoiselle - Pomougnac - album chill (Audioglobe)
Space Sex - Challe - compilation chill (Audioglobe)
Musica Che Pesta - Lento Violento Man - side project by Gigi D'Agostino (Noisemaker - Media Records)

clubs & international promoters

Sottovento Club Porto Cervo (Costa Smeralda)
www.margotclub.com club Treviso Italy
www.bolgia.it club Bergamo Italy
www.salvacionibiza.net international party (summer El Divino Ibiza every thursday)

djs

Stefano Pain www.myspace.com/stefanopain (from Pain & Rossini)
Luca Fabiani www.lucafabiani.com (top Ibiza dj)
Geo Deejay www.geodeejay.com (Pioneer official dj)
Dj Cenere www.myspace.com/djcenere (remixer of "Frangetta"!)

QUOTE OF THE WEEK
I sogni non si realizzano da soli. Ci vogliono i pensieri e le azioni di molte persone, che, unite in un intento comune, tessono le tele su cui poterli fermare e renderli visibili (Silvia Gregorini)



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl