PSICHIATRIA: NESSUN ESAME, NESSUNA CURA… NESSUNA SCIENZA

PSICHIATRIA: NESSUN ESAME, NESSUNA CURA& NESSUNA SCIENZA Non si capisce come in Italia possano essere spesi 3,5 miliardi di euro l'anno per finanziare la psichiatria, quando non esiste un solo esame per nessuna delle "malattie" e quando non ci sono strumenti in grado di misurare il tanto decantato squilibrio biochimico del cervello.

18/set/2007 10.49.00 Davis Fiore Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Non si capisce come in Italia possano essere spesi 3,5 miliardi di euro
l'anno per finanziare la psichiatria, quando non esiste un solo esame
per nessuna delle "malattie" e quando non ci sono strumenti in grado di
misurare il tanto decantato squilibrio biochimico del cervello. [1] [2]
La medicina dispone di esami e di strumenti diagnostici in grado di
identificare con precisione la malattia, la psichiatria invece si serve
soltanto di test e di opinioni, diverse da uno psichiatra all'altro.
Le apparecchiature di neuroimaging, con cui vengono scattate foto al
cervello, per molti sarebbero la prova inconfutabile del fatto che
l'ADHD esiste (Decifit di Attenzione e Iperattività). [3] In realtà il
semplice fatto che un'area sia più illuminata di un'altra, quando ad
esempio una persona ha paura, non significa che la causa della sua
condizione si trovi nel cervello. Questi strumenti, inoltre, non sono
né specifici, né sensibili.
La psichiatria quindi non dispone di strumenti adeguati, non solo: si
fonda su presupposti che hanno ben poco, se non nulla, di scientifico.
Il loro manuale diagnostico ufficiale (DSM-IV) è stato scritto
basandosi sulle opinioni dei più autorevoli psichiatri del mondo, senza
che una sola prova venisse portata a sostegno delle affermazioni. In
pratica, questo manuale racchiude soltanto l'opinione generale, della
maggior parte di loro.
Ma stanno ben attenti a non portare vere prove a sostegno delle loro
teorie biologiche e genetiche, altrimenti tutto quello che saprebbero
ricadrebbe automaticamente nell'ambito della neurologia, come
alterazione organica visibile, oppure della biologia.
Per non parlare delle “cure”. Gli antidepressivi e i neurolettici, ora
tanto di moda, al di là dei molti effetti collaterali, non sono per
niente specifici. Può darsi che apparentemente funzionino, solo perché
il bambino che prima faceva tanto chiasso adesso sembra tranquillo. Ma
la verità è che agiscono come “camicie di forza”, imprigionando
l'individuo dietro a sbarre che lui stesso non può vedere. [4] La
seconda verità è che vengono adoperati per malattie inesistenti, come
l'ADHD. [5] Se ogni sofferenza o problema dovesse essere inteso come
malattia, allora anche l'innamoramento dovrebbe esserlo.
La psichiatria è un confuso guazzabuglio di teorie sulla mente, spesso
contraddittorie. La domanda che ognuno di noi dovrebbe porsi, prima di
accettare una qualsiasi diagnosi è: “Qual è l’esame per questa
patologia?” Ma dubito che poi riesca a trovare una risposta.

[1] http://www.pol-it.org/ital/NT20040209.htm
[2] http://www.pubmedcentral.nih.gov/articlerender.fcgi?artid=1518691
[3] http://www.ritalindeath.com/Brain-Scans.htm
[4] http://thelosthighway.blogspot.com/2005/07/death-by-chemical-
straitjacket.html
[5] http://www.adhdfraud.org/

Davis Fiore




___________________________________________________________
Tiscali.Fax: registra gratis il tuo numero personale.
Ricevi gratis i fax sulla tua casella di posta e li invii dal web.
http://vas.tiscali.it/fax//

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl