ad Agnese Ginocchio, il Premio nazionale per la Legalità "Paolo Borsellino"

ad Agnese Ginocchio, il Premio nazionale per la Legalità "Paolo Borsellino" "L' Artista Campana per la Pace Agnese Ginocchio (originaria del casertano) destinataria del "Premio nazionale per la Legalità "Paolo Borsellino" Caserta-Il "Premio nazionale per la legalità Paolo Borsellino" viene rilasciato ogni anno a note personalità istituzionali impegnate nel campo sociale, civile e nel campo della Legalità, e viene assegnato anche ad Artisti che si sono saputi distinguere nella società per il loro impegno sociale e civile.

18/ott/2007 12.20.00 redazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
   "L' Artista Campana per la Pace Agnese Ginocchio ( originaria del casertano) destinataria del  "Premio nazionale per la Legalità  "Paolo Borsellino"
 
 
Caserta-Il "Premio nazionale per la legalità Paolo Borsellino"  viene rilasciato ogni anno a note personalità istituzionali impegnate nel campo sociale, civile e nel campo della Legalità, e viene assegnato anche ad Artisti che si sono saputi distinguere nella società per il loro impegno sociale e civile. Quest'anno la commissione del premio Borsellino ha voluto che la destinataria del premio fosse l' artista campana per la Pace Agnese Ginocchio. Nativa di Alife, comune dell'alto casertano-matesino,Agnese Ginocchio é stata scelta dalla commissione dell'Associazione: “Società civile” Regione Abruzzo sede a Teramo, aderente a “Libera contro le mafie”, a ricevere in qualità di “Artista per la Pace” per il suo impegno sociale e civile, il: "Premio nazionale per la Legalità - per l'impegno civile e sociale-  Paolo Borsellino”. Sarà l'autorevole Tonio Dell'Olio, di Libera International (già coordinatore nazionale di Pax Christi Italia, Movimento internazionale per la Pace) nell'ambito del Concerto per la Pace, la Giustizia e la Legalità che la cantautrice terrà a Pescara durante la tappa dei 10 giorni della Manifestazione, per volontà dell'Associazione organizzatrice Società Civile-Libera Abruzzo, presieduta da Leonardo Nodari, a consegnare il premio ad Agnese Ginocchio. L'associazione culturale-onlus "Società Civile" di Teramo ha istituito nel 1994 il Premio nazionale "Paolo Borsellino" per l'impegno sociale e civile che si svolge in collaborazione con l'Amministrazione Provinciale di Teramo, con il Patrocinio del Consiglio Regionale d'Abruzzo. Detto premio è organizzato anche quest’anno nei giorni 17 / 27 Ottobre 2007 sul tema “La legalità è... partecipazione, pensieri, parole, idee, percorsi, proposte per una nuova cittadinanza”. Sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana. Con il patrocinio  inoltre dalla: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Presidenza del Consiglio, Regione Abruzzo, Ministero dell'Università, Il Centro, quotidiano dell'Abruzzo. Martedi 16 Ottobre a Roma presso la Biblioteca del Senato della Repubblica Italiana, si é svolta la presentazione del "12° Premio Borsellino".Sono stati presenti: Marino ROSELLI - Presidente consiglio Regionale; Leonardo NODARI - Società Civile e il Presidente Oscar Luigi SCALFARO ".
Il premio, come recita il comunicato ufficiale diffuso dal presidente Leonardo Nodari di Società Civile, intende testimoniare ammirazione, gratitudine ed affetto a quelle personalità italiane che hanno offerto una testimonianza d'impegno, di coerenza e di coraggio particolarmente significativa nella propria azione sociale e politica contro la violenza e l'ingiustizia, ed in modo particolare per l'impegno profuso in difesa e per la promozione dei valori della libertà, della democrazia e della legalità. Il premio Paolo Borsellino non poteva andare a persona più degna di Agnese Ginocchio, uno “scricciolo” di donna dall’ardente passione per l’umanità, la Pace, la bontà, contro ogni discriminazione, contro ogni mafia, anche a costo della sua stessa vita. Agnese ama accompagnare la sua lotta contro il massimalismo edonistico con la musica, parole impegnate accompagnate dal suono di una chitarra. Sua la canzone scritta in memoria del 10° anniversario della tragica scomparsa del compianto don Peppe  Diana, parroco di Casal Di Principe(Ce) ucciso dalla camorra. Suoi tanti versi dedicati in memoria delle vittime di tutte le mafie, fra queste proprio i giudici Falcone e Borsellino. Sono stati migliaia i residenti della conurbazione casertana che hanno cantato con lei la canzone contro i rifiuti: "Fermate il Mostro", durante le tante marce di protesta contro la discarica Lo Uttaro. Agnese, grazie di esistere"!
Info Premio Borsellino: 
http://www.premioborsellino.it  *
 
(Articolo a cura del giornalista NUNZIO DE PINTO)

 

 Info Premio Borsellino: 
http://www.premioborsellino.it   Per leggere l'intero programma della 10 giorni:   http://www.premioborsellino.it/programma2007.pdf
 
N.B: Info su cantautrice e testimonial per la Pace Agnese Ginocchio (www.agneseginocchio.itrispondere a questa e-mail. Grazie
 
Fonte: Comunicato stampa
                     
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl