RUGBY SERIE A: RECCO-CIT BN

08/dic/2003 17.05.27 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
PER LA CIT PARTITA DA DIMENTICARE

Davvero una giornata negativa per la CIT Benevento che a Recco ha perso con il risultato finale di 43-14.
Le assenze dei titolare in alcuni ruoli chiave come i due piloni, il numero 8 e il mediano d'apertura, non possono giustificare i primi 30 minuti della partita, giocati dai beneventani sempre nei propri 22. In quella mezz'ora, una delle caratteristiche che da sempre contraddistinguono i sanniti, e cioè la voglia di lottare, di sopperire col cuore lì dove i limiti tecnici sono evidenti, è venuta letteralemente meno.
D'accordo, di fronte c'era il Med Italia Recco, matricola terribile che ormai può svestire i panni del "pensiamo prima di tutto a salvarci" e si candida prepotentemente per un posto tra i primi tre della classifica. La squadra di Manuel Ferrari ha probabilmente il pacchetto di mischia più forte del girone, ed una buona organizzazione generale. E proprio sulle mischie chiuse, i liguri facevano puntualmente arretrare i campani, costringendoli a volte a falli che hanno portato a ben due mete tecniche assegnate al Recco.
Ma che le squadre allenate da Ferrari abbiamo una forte mischia, lo si sapeva da sempre. Quindi non può essere un alibi la mancanza di tre elementi della mischia. La partita doveva essere giocata in maniera intelligente, impostando il gioco in maniera da non rimanere invischiati negli avanti avversari.
Niente di tutto questo è invece avvenuto (l'assenza di Coleman si è sentita forse troppo), e il Recco, sopratutto nel primo tempo, ha orchestrato il gioco come meglio preferiva, con ottime individualità come Vigna e Sue, e con un possesso della palla vicino all' 80%.
La rezione dei ragazzi di Pascucci c'è stata solo allo scadere del primo tempo, con la meta realizzata dal tallonatore Gerardo, e in parte del secondo tempo. Ma ormai i giochi erano fatti. Nel secondo tempo, una bella meta di Armando Piscopo, alla prima segnatura stagionale dopo l'ottimo campionato scorso, ha permesso di rendere il risultato meno pesante.
La CIT ora deve darsi una scrollata e reagire, per evitare di rimanere impantanati nelle zone bassisime della classifica. L'occasione buona c'è già domenica prossima quando al Pacevecchia si presenterà il Paese, diretta concorrente per la salvezza.

beneventorugby.it


---
************************
U.S. Rugby Benevento - Marketing
http://www.beneventorugby.it
http://www.rugbybenevento.tk

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl