Ermini, per le auto un nome da non scordare

08/nov/2007 10.10.00 Nicoletta Curradi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"Ermini. L`arte dell`automobile a Firenze 1946-2006" è il titolo della mostra fotografica che verrà inaugurata il 9 novembre presso il negozio "Spazio" in via Simone Martini. Si tratta di un omaggio a una realtà importante che da dopoguerra ha saputo dar lustro alla città a livello mondiale. L`iniziativa è stata presentata oggi in Palazzo Vecchio dall`assessore Eugenio Giani e dagli organizzatori Eugenio Ercoli e Stefano Pandolfi. "Il marchio Ermini - ha sottolineato l`assessore Giani - ha rappresentato un punto di riferimento nazionale e internazionale dell`automobilismo sportivo negli anni dell`immediato dopoguerra. In quella stagione Ermini si distinse per l`alta tecnologia delle vetture. Questo marchio storico rappresenta poi una continuità con la grande tradizione motoristica della nostra città che, voglio ricordarlo, nel 1855 vide Matteucci e Barsanti depositare, presso l`Accademia dei Georgofili, il brevetto del primo motore a scoppio. Come Amministrazione comunale abbiamo concesso il patrocinio perché riteniamo la mostra di grande qualità e importanza". Pasquale "Pasquino" Ermini con la sua officina in viale Matteotti ha realizzato vetture che hanno corso e vinto nelle manifestazioni più importanti dell`epoca (Mille Miglia, Targa Florio, Coppa delle Dolomiti). Grazie alla sua tecnologia avanzata e ai suoi successi, l`Officina Ermini ha avuto notorietà mondiale che ancora mantiene fra gli appassionati della storia dell`automobilismo. Per Firenze si tratta di una piacevole riscoperta, resa possibile grazie alla passione di due imprenditori fiorentini che, a distanza di 50 anni, hanno deciso di riproporre il marchio e la tecnologia Ermini e, tra l`altro, hanno stretto un accordo con la facoltà di architettura dell`Università di Firenze per lo studio e la realizzazione di un nuovo prototipo Ermini. In occasione della mostra saranno esposte anche cinque auto Ermini e verrà presentato in anteprima il prototipo di orologio "Officina Ermini Firenze" e il calendario storico. La mostra con ingresso libero rimarrà aperta fino al 17 novembre.

 

Nicoletta Curradi

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl