Presentazione catalogo "Museo Paestum nei percorsi del Grand Tour"

10/nov/2007 16.00.00 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

                                                      

FONDAZIONEGIAMBATTISTA VICO

 Sabato10 novembre 2007

Agli organid’informazione

Comunicato stampa

X Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

Presentazione catalogo “Museo Paestum nei percorsi del Grand Tour”

Hovoluto questo catalogo per dare una prima sistemazione scientifica alla riccacollezione  delMuseo Paestum nei percorsi del GrandTour. La Fondazione Giambattista Vico da tempo accarezzava questosogno, una raccolta monografica sul viaggio a Paestum,uno spazio museale sul turismo del700 e dell’800”.

Parla così il presidentedella Fondazione Giambattista Vico, il professor Vincenzo Pepe, a pochi giornidalla presentazione del catalogo Museo Paestum nei percorsi del Grand Tour a cura di Massimo Ricciardiche avrà luogo giovedì 15 novembre alle ore17 nella Sala Cassandra dell’Hotel Aristona Paestum.

La presentazione delCatalogo vedrà gli interventi, dopo quello delpresidente Pepe, della soprintendente ai Beni Librari della Regione Campania LoredanaConti, del consigliere per la Cultura alla Presidenza della Regione Rachele Furfaro, del curatore del catalogo Massimo Ricciardi,del direttore del Museo Vichiano - Palazzo de Vargas Massimo Olivieri. A portare i saluti istituzionalici saranno il sindaco di Capaccio Pasquale Marino, l’assessore alla Cultura delComune di Napoli Nicola Oddati e il vice presidentedel Consiglio Regionale della Campania Gennaro Cucciolo.

“Il Museo Paestum – precisa il presidente Pepe – èsituato nel complesso monumentale del Convento di Sant’Antonioin Capaccio, un luogo ricco di suggestioni e di atmosfereche rievocano l’idea della sosta e del viaggio. La Fondazione chepresiedo con grande abnegazione e sacrifici harestaurato la parte nobile di questo Convento restituendolo non solo agliantichi splendori ma a significativa testimonianza della nostra identitàculturale.

Il Convento – continua Pepe – è ricco di affreschi settecenteschi enel Museo, oltre a reperti archeologici del IV e VI secolo a.C. e opered’arte di particolare bellezza, campeggia nella Sala del cenacolo unainquietante rappresentazione dell’ultima cena, di particolare fattura erara composizione.

Con questo Museo la Fondazione Giambattista Vico ha voluto, soprattutto, intraprendere unviaggio nella nostra identità storica per offrire ai giovanicertezze, fortezza d’animo, passione e negli itinerari dellamemoria individuare i varchi per il futuro.

Giambattista Vico ci hainsegnato che nelle ore della confusione si deve ritrovare il fondamento. E lamemoria storica – conclude Pepe – è ilfondamento della rinascita”.

 

Conpreghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione.I giornalisti che volessero partecipare all’evento,richiedere foto in formato jpeg o contattarel’ufficio stampa per ogni altra informazione possono rispondere a questae-mail

.

L’Ufficio Stampa

 

Questo messaggio e-mail,inviato in Ccn a una listadi destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale.Coscienti che invii di posta elettronica indesiderati sianooggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse sela presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96abbiamo reperito il Suo indirizzo e-mail di persona,navigando in rete o da messaggi di posta elettronica che l’hanno resopubblico. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include lapossibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualoranon intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, Lapreghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

Ai sensi e per glieffetti del D. Lgs. 196/03, le informazioni contenutein questo messaggio e-mail sono dirette esclusivamente al destinatario, e cometali sono da considerare riservate. È vietato pertanto utilizzare il contenutodell’e-mail, prenderne visone o diffonderlo senza autorizzazione. Qualorafosse da Lei ricevuto per errore voglia cortesementerinviarlo al mittente e successivamente distruggerlo.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl