Casagiove (Caserta). Metrò, venerdì l'evento dedicato ad Angeli, Festa e Schifano

20/nov/2007 15.49.00 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

SpazioArte

Le Quattro Fontane– Via Quartier Vecchio, 60 – 81022Casagiove (Caserta)

Caserta, martedì 20 novembre 2007

Agliorgani d’informazione

Comunicatostampa

Casagiove (Caserta). Metrò, venerdì l’eventodedicato ad Angeli, Festa e Schifano

Uomini e carte è una mostra-evento capace di indagare,attraverso le opere e le parole, la personalità di tre maestri italianiindissolubilmente legati alla loro epoca”, così scrive Enzo Battarranella presentazione della mostra dedicataa Franco Angeli, Tano Festa e Mario Schifano. L’appuntamento è pervenerdì 23 novembre alle ore 18,30 allo SpazioArte Metrò “LeQuattro Fontane”, il centro espositivo di Casagiove a due passi dalla Reggia di Caserta, dove si terrà la vernice dellamostra “Uomini e carte”. Si tratterà di un doppioevento, perché all’inaugurazione si accompagnerà la tavola rotonda “Caserta alla scuola di piazza del Popolo”.Moderatore sarà Enzo Battarra, porterannole loro testimonianze e i loro racconti Luigi Fusco, Battista Marello eGiovanni Tariello.

Luigi Fusco, nel suo testosui tre massimi esponenti della pop art romana degli anni Sessanta, lacosiddetta scuola di piazza del Popolo, scrive: “Nonostante questi treautori siano scomparsi da molti anni, i loro lavori, le loro gesta geniali edinsolite, nonché il loro approccio metodologico voltoalla ricerca di nuovi linguaggi espressivi, colpiscono ancoral’immaginario collettivo”.

L’allestimentodella mostra è a cura di Amedeo Santagata,l’organizzazione è della Nuova Associazione CasertanaArti Visive, in collaborazione con lo Studio Oggetto Milano-Caserta.

Ilprogetto grafico è di Alessandro Manna.

“Gliartisti di piazza del Popolo – scrive ancora Battarra – fecero scuola. E un forte legame si creò esi sviluppò nei decenni successivi tra Caserta e quella triade di artisti amanti degli eccessi, un legame che si stabilì graziesoprattutto a Massimo De Simone e alla sua galleria Studio Oggetto. Ma le esperienze si estesero ad altri protagonisti dellascena casertana, tanto che i nomi dei tre pop-artisti romani divennero familiari in Terra di Lavoro. E c’è una Caserta che è ancora legittimamente fiera diaverli conosciuti e di aver interagito con loro. È una Caserta che ricorda, pernon dimenticare!”.

Lamostra resterà aperta fino al 22 dicembre.

 

 Conpreghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione.I giornalisti che volessero visitare la mostra inanteprima,  partecipare allamanifestazione, richiedere ulteriori foto in formato jpego contattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possonorispondere a questa e-mail.

 

Metrò Comunicazione

Questo messaggio e-mail,inviato in Ccn a una listadi destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale.Coscienti che invii di posta elettronica indesiderati sianooggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse sela presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96abbiamo reperito il Suo indirizzo e-mail di persona,navigando in rete o da messaggi di posta elettronica che l’hanno resopubblico. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include lapossibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualoranon intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, Lapreghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

Ai sensi e per glieffetti del D. Lgs. 196/03, le informazioni contenutein questo messaggio e-mail sono dirette esclusivamente al destinatario, e cometali sono da considerare riservate. È vietato pertanto utilizzare il contenutodell’e-mail, prenderne visone o diffonderlo senza autorizzazione. Qualorafosse da Lei ricevuto per errore voglia cortesementerinviarlo al mittente e successivamente distruggerlo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl