Rete Teatrale Aretina: Kaspar Hauser a Monte San Savino - 30 novembre

Rete Teatrale Aretina: Kaspar Hauser a Monte San Savino - 30 novembre TEATRO VERDI MONTE SAN SAVINO stagione teatrale 2007 2008 NOTtE a TEATRO venerdì30 novembre, ore 21.15 TEATROPOPOLARE D'ARTE / RETE TEATRALE ARETINA RegioneToscana - Provincia di Arezzo - Comune di Bucine GLIENIGMI DI KASPAR HAUSER esempiodi un attentato alla vita spirituale un progetto di Gianfranco Pedullà diretto da Gianfranco Pedullà, NicolaRignanese, Donatella Volpi progetto video acura di Massimo Carboni con Andrea Alija, Monia Baldini, Marco Tannini, SaraGiulivi, Francesco Vasarri, Chiara Renzi, TitoAnisuzzamann, Michela Franci, Andrea Checchi e Gianfranco Pedullà Lo spettacolo è dedicato ad unfatto realmente accaduto.

28/nov/2007 11.20.00 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

 

 

 

 

 

 


TEATRO VERDI

MONTE SAN SAVINO

stagione teatrale 2007 2008

NOTtE a TEATRO

 

venerdì30 novembre, ore 21.15

TEATROPOPOLARE D'ARTE / RETE TEATRALE ARETINA

RegioneToscana - Provincia di Arezzo - Comune di Bucine

GLIENIGMI DI KASPAR HAUSER

esempiodi un attentato alla vita spirituale

 

un progetto di Gianfranco Pedullà

diretto da Gianfranco Pedullà, NicolaRignanese, Donatella Volpi

progetto video acura di Massimo Carboni

con Andrea Alija, Monia Baldini, Marco Tannini, SaraGiulivi, Francesco Vasarri,  Chiara Renzi,

TitoAnisuzzamann, Michela Franci, Andrea Checchi e Gianfranco Pedullà

 

 

Lo spettacolo è dedicato ad unfatto realmente accaduto. In un piccolo paese tedesco nel 1828 viene trovatoabbandonato in stato confusionale un giovane, Kaspar Hauser, che sapeva appenacamminare e parlare. La comunità lo accoglie e lo educa alle sue regole, aisuoi valori. Dopo alcuni anni di inserimento uno sconosciuto lo uccide permotivi del tutto misteriosi e apparentemente inspiegabili.

 

Il progetto è nato nel 2006 presso la Casa Circondariale di Arezzo dopo un lungo laboratorio di idee, testi eracconti. Molti detenuti si sono misurati con questa storia (più di unatrentina) e poi ne sono rimasti otto in scena, tutti rigorosamente debuttanti.A seguito del successo di questa esperienza, è nata l'idea di unatrasposizione fuori dal carcere, attraverso un laboratorio teatrale rivolto agiovani attori e sostenuto dalla Provincia diArezzo, dalla Regione Toscanae dalla Rete Teatrale Aretina.

 

Questo sperduto Kaspar arriva in unparticolare luogo di rieducazione dove incontra una comunità di giovani (forsecomparse di un teatro della mente) che gli insegnano la vita. In realtà si trattadi un insegnamento del linguaggio: camminare, parlare, scrivere, saltare,danzare. In questo luogo, forse proprio un palcoscenico, si compie quello cheappare proprio come un attentato alla sua vita spirituale. Il tema è quellodell'identità, della conoscenza e della sempre maggiore difficoltàodierna a riconoscersi.

Uno strano addestramento alla vitae alla morte.

 

Lo spettacolo sarà messo in scenaanche la mattina di giovedì 29 novembre per l'Istituto per GeometriFossombroni di Monte San Savino.

 

Info:

Arezzo: Officine dellaCultura - viale Michelangelo 36 - Tel 0575 27961 - info@officinedellacultura.org - www.officinedellacultura.org

Monte San Savino: UfficioInformazioni Turistiche Corso Sangallo, 73 tel. 0575 849418

 

www.reteteatralearetina.it

 

 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl