RUGBY SERIE A - CIT BN vs PAESE

Parte contratta la CIT Benevento con il Paese che prova ad attaccare ma è il Benevento a passare in vantaggio al 15' con una meta di Ciarla alla prima vera azione dei sanniti.

15/dic/2003 17.56.03 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Una vittoria scacciacrisi

Cinque mete per una vittoria importantissima contro una diretta concorrente per la salvezza come il Rugby Paese risollevano le sorti e il morale dell’undici sannita. Un campionato nato sotto buoni auspici aveva visto la CIT subire cinque sconfitte nelle prime sei giornate. Il 35 a 21 contro il Paese e il modo in cui è stato ottenuto rilanciano la squadra di Coleman e Pascucci nella rincorsa verso un posto più dignitoso in classifica.
Parte contratta la CIT Benevento con il Paese che prova ad attaccare ma è il Benevento a passare in vantaggio al 15’ con una meta di Ciarla alla prima vera azione dei sanniti. Dopo un calcio piazzato realizzato dall’estremo del Rugby Paese Vendramin arriva la seconda meta della CIT con Lopez Gonzalez metaman della serie A. La trasformazione di Coleman porta il punteggio sul 12 a 3. Ancora un piazzato di Vendramin prima che Lopez Gonzalez facesse capire perché lo chiamano Speedy. Con il Benevento in difficoltà all’interno dei ventidue l’italo-argentino sfrutta un bel passaggio di Coleman che con il salto del centro serve Lopez Gonzalez. A questo punto “Speedy” percorre tutto il campo con il pallone in mano fintando su cinque giocatori avversari e realizzando una meta dopo ottanta metri di corsa che il Pacevecchia non dimenticherà facilmente.
In chiusura di primo tempo una meta ottenuta dalla mischia in spinta e realizzata dal rientrante Bessio e un drop di Coleman fissavano il punteggio sul 25 a 6 per la CIT.
Nel secondo tempo si attendeva il ritorno del Paese che spinto dalla disperazione cercava di rifarsi sotto con le mete di Vendramin e Gasparello. Un calcio piazzato di Coleman portava il punteggio sul 28 a 16. Il Rugby Paese continuava ad attaccare in cerca di almeno un punto ma era ancora la CIT Rugby Benevento a segnare una meta con il giovane Petrone. Una meta di Gasparello fissava il punteggio finale sul 35 a 21 dopo che la terza linea centro Ladman del Paese e il tre quarti del Benevento Falivene erano stati espulsi. Ladman era stato autore di una buona partita sul piano del gioco ma aveva commesso una serie di irregolarità soprattutto nei confronti di Coleman. Al 41’ del secondo tempo ha commesso una grave scorrettezza sempre nei confronti dell’apertura australiana della CIT. Il fallo e la reazione del nuovo entrato Falivene è stata punita dall’arbitro con un giusto doppio cartellino rosso.
Aldilà di questo episodio finale, arrivato a punteggio ormai acquisito, la CIT Rugby Benevento ha disputato una buona partita ottenendo tutti e 5 i punti in palio e non lasciandone alcuno agli avversari. La squadra nel suo complesso ha giocato bene ed è difficile individuare un uomo del match. Sicuramente resta negli occhi di tutti gli spettatori la splendida cavalcata di Lopez Gonzalez. Il ritorno di Coleman, assente a Recco, e la possibilità di schierare finalmente la prima linea titolare hanno ridato slancio ad una squadra apparsa in difficoltà più a Recco che non nella sconfitta precedente di Catania. Ora bisogna continuare su questa strada avendo meno assilli di classifica e potendo far vedere un bel gioco agli appassionati sanniti.

Maurizio Luongo
Addetto stampa CIT Rugby Benevento


---
************************
U.S. Rugby Benevento - Marketing
http://www.beneventorugby.it
http://www.rugbybenevento.tk

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl