Caserta. L'Ail, tavola rotonda sull'ematologia casertana al Teatro Comunale

Allatavola rotonda, che sarà aperta dai saluti del presidente Ail,sezione provinciale di Caserta Fulvio Picazio, delPrefetto Maria Elena Stasi, del Sindaco Nicodemo Petterutie del Vescovo RaffaeleNogaro, interverranno, tra gli altri,l'assessore alla Sanità della Regione Campania Angelo Montemarano,i direttori generali dell'Asl Ce1 FrancescoBottino e dell'Azienda Ospedaliera di Caserta Luigi Annunziata, nonchè il direttore sanitario del nosocomio casertano Diego Paternostro.

12/dic/2007 09.12.00 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ASSOCIAZIONE ITALIANA

CONTRO LE LEUCEMIE – LINFOMI E MIELOMA

O  L U  S

Sezioneprovinciale di Caserta

                                                                                   

 Caserta, mercoledì 12 dicembre 2007

Agli organid’informazione

Comunicatostampa

Caserta. Ail, tavola rotonda sull’ematologia casertanaal Teatro Comunale

Ematologia casertana:quale futuro?Questo il tema dell’incontro-dibattito in  programma domani giovedì 13 dicembrealle 18 al Teatro Comunale di Caserta per iniziativa dell’Ail, l’Associazione Italiana per la lotta alleleucemie, sezione di Caserta.

Allatavola rotonda, che sarà aperta dai saluti del presidente Ail,sezione provinciale di Caserta Fulvio Picazio, delPrefetto Maria Elena Stasi, del Sindaco Nicodemo Petterutie del Vescovo RaffaeleNogaro, interverranno, tra gli altri,l’assessore alla Sanità della Regione Campania Angelo Montemarano,i direttori generali dell’Asl Ce1 FrancescoBottino e dell’Azienda Ospedaliera di Caserta Luigi Annunziata, nonchè il direttore sanitario del nosocomio casertano Diego Paternostro. A portare il loro contributoci saranno, inoltre, il Presidente dell’Ordine dei Medici di Caserta Franco Mascia, il dirigente dell’Unità Operativa di Ematologia dell’Ospedale di San Felice a CancelloDavid Pagnini e il dirigente del Reparto diEmatologia dell’Azienda Ospedaliera casertanail professor Antonio Abbadessa. A moderarel’incontro il giornalista Nando Santonastaso.

 “L’Ailsottolinea il presidente provinciale Picazio - è impegnata da oltre 35 anni nella lotta contro le malattie del sangue, con le sue79 sezioni provinciali. Gli obiettivi dell’Associazione sono racchiusinelle tante attività svolte, in sinergia e collaborazione  con i Centri di Ematologia, siauniversitari che ospedalieri, per sostenere la Ricerca, per favorire unacrescita qualitativa delle accoglienze, delle assistenze e delle cure, permigliorare la qualità della vita del malato, aiutandolo nella dura lotta checonduce, in prima persona, contro la malattia. Il nostro territorio è segnato da unaumento delle malattie onco-ematologiche e purtropponon vanta ancora un centro specialistico di eccellenza.Oggi, il malato emopatico  casertano– evidenzia Picazio – strappatoviolentemente alla sua terra, è costretto a dolorosi viaggi della speranza inaltri comuni o regioni addirittura, per far valere un suo diritto. Per questomotivo, da anni l’Ail si batte affinché sipossa realizzare finalmente a Caserta un Centro Ematologicodi Eccellenza.

L’Ail dedica l’incontro – concludeil presidente - ai tanti amici, bambini ed adulti, conosciuti nella loro lottacontro la malattia. Nel loro ricordo e nelrispetto della nostra promessa di un crescente impegno”.

 

Conpreghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione.I giornalisti che volessero partecipare all’evento, richiedere foto informato jpeg o contattare l’ufficio stampa perogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail

.

                                                                                                            L’UfficioStampa

 

Questo messaggio e-mail,inviato in Ccn a una listadi destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale.Coscienti che invii di posta elettronica indesiderati sianooggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse sela presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96abbiamo reperito il Suo indirizzo e-mail di persona,navigando in rete o da messaggi di posta elettronica che l’hanno resopubblico. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include lapossibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualoranon intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, Lapreghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

Ai sensi e per glieffetti del D. Lgs. 196/03, le informazioni contenutein questo messaggio e-mail sono dirette esclusivamente al destinatario, e cometali sono da considerare riservate. È vietato pertanto utilizzare il contenutodell’e-mail, prenderne visone o diffonderlo senza autorizzazione. Qualorafosse da Lei ricevuto per errore voglia cortesementerinviarlo al mittente e successivamente distruggerlo.

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl