La "nuova" meditazione di Yolanda a Coldexplosion

21/dic/2003 04.15.10 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Yolanda's Meditation on line meditation
Yolanda's Meditation

http://yolanda.coniglioviola.com

Giovedì 18 Dicembre ha inaugurato a Foggia, presso la Galleria Paolo Erbetta, la mostra COLDEXPLOSION (info__ndo al messaggio) cui Coniglioviola è stato invitato come rappresentante della scena net.art

Per l'occasione Coniglioviola dà nuova vita alla sua più antica creatura "La Meditazione di Yolanda" che si arricchisce di un nuovo allucinante capitolo...
Glli utenti/adepti che praticheranno la meditazione seguendo il percorso guidato saranno ammessi all'interno del Tempio di Yolanda dove potranno entrare in comunicazione diretta con Yolanda stessa e conferire, così, ulteriore efficacia alle loro pratiche quotidiane di meditazione virtuale!

 

“La Meditazione di Yolanda” è il primo esperimento di meditazione in rete nonché la primissima prova net.art di Coniglioviola.

Realizzato a Barcellona nel 2001 il sito propone un insolito percorso di meditazione sui Sette Chakras attraverso suoni e immagini ipnotiche e sotto la guida di una maestra di Yoga virtuale di cinematografica memoria…

Si tratta di una reinterpretazione in chiave digitale della tradizione orientale dei Chackras che propone un perfetto sistema di corrispondenza tra punti energetici dell'organismo umano, funzioni vitali, funzioni psichiche, suoni, forme e colori.

Utilizzando questo schema Coniglioviola ha creato per ciascuno dei 7 chackras delle brevi animazioni che si ripetono in loop utilizzando i colori e i suoni indicati dalla tradizione yoga.

Come guida a questo percorso meditativo/ipnotico si è scelto di utilizzare, in luogo del Buddha che compare nell'iconografia tradizionale, l'immagine del Robot di “Metropolis” di Fritz Lang.

E' proprio la presenza del Robot a segnalare un primo intento provocatorio (e ironico) dell'opera che porta, in maniera apparentemente paradossale, un fatto intimo e spirituale come la meditazione, sullo schermo di un computer. In fondo, però, il rapporto con il proprio computer assomiglia sempre più al rapporto con una parte di sé, un alter ego forse, un inconscio digitale. Questo spiega forse come nessuno abbia gridato allo scandalo e come La Cybermeditazione sia stata largamente utilizzata e richiesta dal popolo dei seguaci delle discipline orientali come pure da molti psicologi/ipnologi.

L'altra provocazione è rivolta alla cultura della net.art attraverso la quale si è definito un circuito di siti web come opere d'arte e la cui fruizione spesso è circoscritta agli adoratori di questa “nuova musa”.
La cybermeditazione di Yolanda, con il pretesto di essere un'opera “utilizzabile” e sfruttando la popolarità delle correnti new age, è riuscita a raggiungere un grande pubblico, a portare la “net.art” anche a chi non ne ha mai sentito parlare.

Nel dicembre del 2003 - in occasione dell'inaugurazione della Mostra Coldexplosion - Coniglioviola dà alla luce una nuova versione della cybermeditazione arricchita da un nuovo allucinante capitolo, “Il tempio di Yolanda”, in cui le citazioni da “Metropolis” si fanno ancora più evidenti.

Gli utenti/adepti hanno ora la possibilità di svolgere la meditazione seguendo un percorso iniziatico guidato al termine del quale vengono condotti all'interno del Tempio di Yolanda, con un meccanismo che ricorda quello dei videogames.

All'interno del Tempio si raggiunge un livello superiore di autosuggestione ipnotica e al concludersi dell'esperienza l'adepto è invitato a compilare un form nel quale può specificare un suo pensiero che sarà l'obiettivo implicito delle sue future pratiche di meditazione virtuale. I risultati del form vengono automaticamente inviati a un database in rete il cui contenuto rimane criptato e inaccessibile che costituirà così una sorta di inconscio digitale collettivo

COLDEXPLOSION

dal 18 Dicembre 2003 al 28 Febbraio 2004

Artisti invitati:

fotografia > Matteo Basilé, Carlo Michele Schirinzi, Rocco Dubbini, Brigitte Niedermair, Nicola Vinci

video > Mattew Dalziel & Louise Scullion, Istvan Zimmermann, Fischerspooner, Quirine Racké & Helena Muskens, ELASTIC Group of Artistic Research, Dindi Van der Hoek

net.art > Coniglioviola

Catalogo: Extrart , bimestrale d'informazione d'arte ed eventi , con testi di Grazie De Palma (video) e Mario Savini (fotografia e net.art)

Paolo Erbetta Arte Contemporanea
Via Piave, 34/F Foggia


http://www.galleriapaoloerbetta.it

CONIGLIOVIOLA

le nostre autoproduzioni: web art, graphic art, videoart, live media performances
su www.coniglioviola.com

i nostri servizi per i clienti (web design - grafica - video)
su http://webagency.coniglioviola.com

 

--
Puoi disisiscriverti in qualunque momento attraverso la pagina newsletter sul sito.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl