TRAMVIA FIRENZE: PICCHI (FI-PDL) e BIANCHI la maggioranza inibisce la comunicazione dell'opposizione

TRAMVIA FIRENZE: PICCHI (FI-PDL) e BIANCHI la maggioranza inibisce la comunicazione dell'opposizione "Secondo il peggiore copione sovietico la giunta di sinistra ha inibito all'opposizione l'uso di Piazza della Repubblica per propagandare il referundum contro la tramvia".

21/dic/2007 07.10.00 Guglielmo Picchi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 "Secondo il peggiore copione sovietico la giunta di sinistra 
 ha inibito all'opposizione l'uso di Piazza della Repubblica 
 per propagandare il referundum contro la tramvia". Cos=ec 
 Guglielmo Picchi, deputato del Popolo della Libert=e0/Forza 
 Italia e Jacopo Bianchi, consigliere comunale, denunciano la 
 determinazione della giunta Domenici con la quale si 
 inibisce l'uso di Piazza della Repubblica per manifestazioni 
 di tipo politico e quindi anche la promozione del SI per il 
 referendum del 17 febbraio sulla tramvia. "E' un grave abuso 
 della giunta che non permette ai cittadini il 
 contradditorio. Solo la Tramvia ha diritto di essere 
 presente ma non chi la critica. Siamo tornati al confino e 
 metodi prettamente sovietici e comunisti mettere il bavaglio 
 all'opposizione e alla libert=e0 di critica e di pensiero. 
 Credevamo che dissentire fosse un diritto garantito 
 costituzionalemente, evidentemente non a Firenze. Guarda 
 caso la giunta impedisce l'utilizzo di Piazza della 
 Repubblica nel periodo di Gennaio e Febbraio proprio quando 
 si tiene il referendum". 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl