Caserta. La Natività secondo Terre Blu

La Nativitàsecondo Terre Blu Saràpresentata domani sabato 22 dicembre alle ore 18.30, presso il laboratorioTerre Blu, in via Maielli 1/3a Caserta, la Natività secondo Terre Blu, un insolito presepe composto dadodici grandi sagome in ceramica realizzato alcuni anni fa come pezzo unico emai esposto finora.

21/dic/2007 09.11.00 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Caserta,venerdì 21 dicembre 2007

Agli organid’informazione

Comunicatostampa

Caserta. La Nativitàsecondo Terre Blu

Saràpresentata domani sabato 22 dicembre alle ore 18.30, presso il laboratorioTerre Blu, in via Maielli 1/3a Caserta, la Natività secondo Terre Blu, un insolito presepe composto dadodici grandi sagome in ceramica realizzato alcuni anni fa come pezzo unico emai esposto finora.

Punto diriferimento dell’opera non è l’iconografia classica del presepenapoletano, ma i dipinti degli artisti del Trecento e Quattrocento, inparticolare Benozzo Bozzoli, Gentile da Fabriano, Ambrogio Lorenzetti,Sandro Botticelli, Francesco di Giorgio Martini ed altriancora.

Se i re Magi non montano cammelli ma vengono a cavallo, se ipersonaggi vestono panni rinascimentali, se la composizione della scena assumela ritmata cadenza del torneo rituale piuttosto che il colorato disordine delquotidiano, tutto ruota pur sempre intorno al Bambino Gesù,ci sono gli angeli, e il bue e l’asinello provvedono a riscaldare ilnascituro come nelle immagini che ci sono familiari e care.

Realizzatanel 2001 e conservata negli archivi di via Maielli, l’opera è stata oggetto di studio per larealizzazione di una particolarissima natività, composta appunto da dodicipiccole sagome in ceramica e prodotta da Terre Blu in versione bianco e nero oin versione oro.

Assiemealla sacra rappresentazione si potrà ammirare un Albero di Natale stilizzato edessenziale, con i rami mossi dal vento e sospese unaserie di palle-scultura in ceramica che galleggiano nell’aria comeanimali fantastici: metà uccelli, metà pesci, metà farfalle o guerrieri. Anch’esse realizzate a mano come esemplari unici.

Lanatività e l’albero rientrano e ben si ambientano nella mostra“Cadde una stella”, inaugurata sabato scorso e dedicata a solipezzi unici, nati dall’imprevedibilità della materia ceramica a dispettodelle intenzioni del loro autore o, al contrario, progettati e voluti comeprototipi di studio o oggetti scultura assolutamenteirripetibili.

 

Con preghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione. I giornalisti che volessero partecipare all’evento, richiedere ulteriorifoto in formato jpeg o contattare l’ufficiostampa per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail.

    L’Ufficio Stampa

(Maria Beatrice Crisci)

 

Questo comunicato, inviato in Ccn a operatoridell’informazione e a una lista di destinatari, non contiene pubblicitàné promozione di tipo commerciale. Coscienti che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare lenostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. Anorma della Legge 675/96 abbiamo reperito la Suae-mail di persona, navigando in rete o da e-mail che l’hanno resapubblica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include lapossibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualoranon intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, Lapreghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl