TRAMVIA FIRENZE: PICCHI (FI) Via Mariti sottopasso anzichè viadotto

TRAMVIA FIRENZE: PICCHI (FI) Via Mariti sottopasso anzichè viadotto "Se per Via Mariti si deve passare allora la soluzionedi minor impatto urbanistico e in particolare sul verde, sulla viabilità esulla sosta è la realizzazione di un sottopasso che passi sotto il letto del Terzollee riemerga dopo la rotatoria di via di Novoli".

08/gen/2008 02.49.00 Guglielmo Picchi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“Se per Via Mariti si deve passare allora la soluzionedi minor impatto urbanistico e in particolare sul verde, sulla viabilità esulla sosta è la realizzazione di un sottopasso che passi sotto il letto del Terzollee riemerga dopo la rotatoria di via di Novoli”. Così Guglielmo Picchi,deputato del Popolo della Libertà/Forza Italia di Firenze raccoglie l’allarmedei comitati del Ponte di Mezzo e propone all’amministrazione comunale direalizzare in alternativa un sottopasso. “I costi del sottopassodovrebbero essere analoghi a quelli della sopraelevata ma sarebbero ad impattonullo sul traffico privato sulla sosta. Questa soluzione permetterebbe disalvaguardare i giardini esistenti e non ci sarebbe alcun abbattimento dialberi in una zona dove il verde pubblico scarseggia ed il traffico èmassiccio. Credo che se la giunta discuterà con i cittadini ed adotteràsoluzioni di buon senso non si rischierà rallentamenti dei lavori e una pioggiadi polemiche il cui unico effetto è quello di ottenere una soluzione piùcostosa e meno effcace per la città”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl