Mai più una quarta Roma

L'Associazione Culturale Italia Medievale è lieta di invitarvi alla presentazione di "Mai più una quarta Roma" ultima pubblicazione di Aldo C. Marturano con la partecipazione dell'autore.

Allegati

15/gen/2008 03.34.00 Associazione Culturale Italia Medievale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Sabato 19 gennaio 2008, ore 17, alla Libreria Il Libraccio, in via
Candiani, 102, Milano. L'Associazione Culturale Italia Medievale è
lieta di invitarvi alla presentazione di "Mai più una quarta Roma"
ultima pubblicazione di Aldo C. Marturano con la partecipazione
dell'autore.

Il libro è la storia dell’ascesa di questa piccola e insignificante
città nel XIV sec. sotto le spinte e le mire del granduca lituano
Vytautas per la creazione di un nuovo grande stato russo con capitale
Vilnius. Sua figlia Sofia è la moglie del debole Basilio II di Mosca
che sembra al momento essere la migliore pedina per portare avanti
questo progetto. Per rendere indipendente economicamente questo stato
servono due cose: inglobare Monsignor Grande Novgorod il più grande
centro commerciale esistente nel Nord Europa e liberarsi dei Tatari del
Basso Volga che controllano le vie d'acqua per i traffici.

Tutto è fatto contro il cugino di Vytautas Ladislao Jagellone, Re di
Polonia, e rivale per il trono di Vilnius. Vytautas fallisce nel
progetto e tutto passa a Mosca, Novgorod è conquistata e Mosca sale al
primo posto come città nella quale formare il nuovo stato russo.
L'occasione poi del matrimonio di Giovanni III di Mosca con Zoe-Sofia
Paleologo offre l'occasione alla dinastia moscovita di ereditare il
titolo di IMPERATORE DEL SACRO ROMANO IMPERO (Costantinopoli è caduta
nel 1453) e imporre la propria autorità in tutte le Terre Russe e poi a
tutto il mondo come missione cristiana.

In questo si tira fuori un vecchio sogno del Metropolita Cipriano che
parla del ciclo biblico dei tre regni universali e quindi MOSCA E' LA
TERZA ROMA e non ce ne sarà mai più una quarta! Giovanni III esiterà a
proclamarsi e farsi incoronare Imperatore, non avendo un patriarca
russo che lo faccia, cosa che invece riuscirà a Giovanni IV, suo nipote
detto in Occidente il Terribile.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl