M&S Investment, maggior sicurezza in Iraq, maggior fascino del Dinar come investimento

M&S Investment, maggior sicurezza in Iraq, maggior fascino del Dinar come investimento Zurigo/Berlino - Anche se le notizie dall'Iraq non sono confortanti, il paese dei due fiumi registra in ogni modo dei progressi, soprattutto nel campo socioculturale ed economico.

05/feb/2008 08.10.00 M&S Investment Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Zurigo/Berlino – Anche se le notizie dall’Iraq non sono confortanti, il paese dei due fiumi registra in ogni modo dei progressi, soprattutto nel campo socioculturale ed economico. Certe notizie purtroppo non sono divulgate e non arrivano fino a noi. Nonostante ciò, la ricostruzione economica dell’Iraq non si arresta e l’interesse da parte di media e piccoli e grandi investitori aumenta di giorno in giorno. Sono soprattutto aziende straniere, tra cui molte tedesche impegnate nella stessa ricostruzione, a trarne maggior profitto.
 
Esperti come Michael Amram, amministratore dell’azienda svizzera M&S Investment, specializzata nel commercio di valuta, prevedono per questo paese scosso dalle guerre del Golfo una buona crescita economica. Non trarranno profitto solo aziende e grandi investitori, ma anche piccoli imprenditori locali. M&S Investment con le sue offerte su www.dinar2buy.com  offre a chiunque la possibilità d’investire nella valuta irachena, il Dinar.
 
Oltre allo sviluppo economico, è il cambio attuale sul Dollaro che rende il Dinar iracheno (IQD) un interessante mezzo d’investimento. L’attuale cambio è di oltre 0.0008244 USD. C’è da ricordare che dal 2004 a oggi la valuta ha triplicato il suo valore. “Sono soprattutto le grandi riserve petrolifere e di gas a sostenere l’ascesa del Dinar iracheno”, afferma convinto Amram. La sua supposizione è sostenuta dallo sviluppo storico della regione del Golfo.
 
La storia dimostra che il Dinar iracheno è stato per lungo tempo una moneta forte – con un cambio pari alle altre valute delle nazioni del Golfo con enormi riserve petrolifere e fonti di gas. Tra queste l’Arabia saudita e il Kuwait. Effettivamente, con l’inizio della dittatura di Saddam Hussein, che ha coinvolto il paese in molti conflitti militari, il Dinar iracheno ha perso il suo valore, all’epoca di 3,39 USD.
 
“Soprattutto le sanzioni commerciali internazionali ai tempi di Hussein hanno indebolito l’economia irachena. Per fortuna la situazione è cambiata e l’economia del paese dei due fiumi può nuovamente svilupparsi”, altro motivo citato dall’esperto a favore della ripresa della valuta. “La dipendenza mondiale dal petrolio, l’ammortamento del debito iracheno, nuove leggi sul libero commercio e un nuovo sistema bancario danno al Dinar iracheno le caratteristiche giuste per diventare una buona fonte d’investimento anche per piccoli investitori”, afferma Amram.
 
Il Dinar iracheno può essere richiesto direttamente su www.dinar2buy.com <http://www.dinar2buy.com> , sito internet della M&S Investment GmbH, il più grande offerente europeo per la valuta irachena. Da qui è possibile ricevere ulteriori informazioni e chiarirsi ogni dubbio.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl