Parchi, che impresa!

13/feb/2008 15.10.00 Federparchi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Comunicato Stampa


Parchi,che impresa!


Il15 febbraio a Roma, le aree protette presentano
ilvalore del proprio lavoro per l'economia dell'intero Paese


Economiae natura. Due valori che i parchi hanno imparato a coniugarebrillantemente, trasformando le risorse ambientali (e culturali) inpreziose opportunità di sviluppo sostenibile e ponendo consuccesso le logiche di mercato al servizio della conservazione dellanatura. Proprio alla convergenza tra esigenze economiche e tutela delpatrimonio naturale è dedicata la conferenza “Parchi,che impresa!”,in programma il15 febbraio 2008 alle 9.30, a Roma,presso lo spazio Etoile - Sala Caetani a piazza San Lorenzo inLucina, 43. La successiva tavola rotonda, alla quale parteciperannopersonalità del mondo dei parchi e della politica, costituiscel'evento conclusivo del progettoLife SelfPAs(Self-financing Protected Areas), finalizzato alla individuazione esperimentazione di meccanismi di autofinanziamento adatti alleesigenze delle aree protette. Il progetto, che ha visto lapartecipazione di Federparchi in qualità di partner tecnico,ha coinvolto sei Parchi Nazionali e Regionali (Maremma, Alcantara,Adamello-Brenta, Cinque Terre, Delta del Po Emilia Romagna eVesuvio), operanti in territori e contesti molto diversificati.


Laconferenza del 15 febbraio affronterà molti temi di grandeinteresse pratico, dai rapporticon le impresepresenti sul territorio alla gestione delle emergenze,dal ricorso a servizi in outsourcing alla valutazioneeconomica dei servizi di conservazione ambientale(i cosiddetti cosiddetti “serviziecosistemici”).Quest'ultimo punto, in particolare, rappresenta una sfida decisivaper le aree protette, che consiste, in sostanza, nel vederericonosciuto (da parte delle altre amministrazioni locali)l'ammontare del risparmio economico che i parchi assicurano allasocietà per il solo fatto di difendere determinati ecosistemi.Un esempio? È stato stimato (Filippo Blasi, 2007) che ilvalore economico di un metro quadro di prateria di Posidoniaoceanicaammonta a 2.244¤/anno,calcolato sulla base del contributo offerto dal posidonieto intermini di produzione di ossigeno, assorbimento di carbonio esoprattutto di protezione delle coste dai fenomeni di erosione. Unvalore altissimo, che andrebbe probabilmente disperso senza l'impegnoquotidiano dei parchi.


--

Ufficio Stampa Federparchi

via Cristoforo Colombo, 163 - 00147Roma

Tel. 06/51604940

Fax. 06/5138400

Mail.ufficiostampa.federparchi@parks.it

www.federparchi.it

www.parks.it


--

P Before printing think about environment and costs

Aisensi del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - "codicein materia di protezione dei dati personali", si precisa che leinformazioni contenute in questo messaggio e negli eventuali allegatisono riservate e per uso esclusivo del destinatario. Persone diversedallo stesso non possono copiare o distribuire il messaggio a terzi.Chiunque riceva questo messaggio per errore, è pregato didistruggerlo e di informare immediatamenteufficiostampa.federparchi@parks.it



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl