L'AVVOCATO E' DALLA PARTE DEL CITTADINO?

Gentilissimi amici...mi sono imbattuto in un avvocato "donna" che per leggere semolicemente i documenti relativi ad una causa mi ha rimesso parcella di 1900 euro...il suo tempo di lavoro è stato penso di 1 o 2 ore + un viaggio in tribunale per il ritiro di un documento.

25/feb/2008 21.53.00 FM COMUNICAZIONI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Gentilissimi amici...mi sono imbattuto in un avvocato "donna" che per leggere semolicemente i documenti relativi ad una causa mi ha rimesso parcella di 1900 euro...il suo tempo di lavoro è stato penso di 1 o 2 ore + un viaggio in tribunale per il ritiro di un documento.
Mi viene da pensare che purtroppo oggi troppo spesso la maggior parte degli avvocati, che per altro non sono tutti dei "falchi" ma esistono anche i lavoratori della legge, debbobo esclusivamente vivere sulle spalle dell'individuo comune e che purtroppo decidano le sorti dello stesso....magari non presentandosi alle udienze o così via...
Sarebbe troppo bello poter interagire con le legge in maniera diretta...è possibile ma soltanto fino ad un valore irrisorio di causa pari ad 800 euro circa...insomma le cause da 5 minuti ed 800 euro di valore le possiamo gestire noi...sono soltanto 5 minuti...ed 800 euro di valore...l'avvocato non può mangiarci più di tanto...per il resto ... CI PENSA L'AVVOCATO!



----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te:clicca qui

Sponsor:
Analisi di Bilancio: come capire correttamente un bilancio aziendale
Esempi, modelli pratici, software utili
Clicca qui


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl