Metrò SpazioArte di Casagiove (Caserta) alla fiera d'arte di Roma

29/feb/2008 09.00.00 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

Metrò SpazioArte

Le Quattro Fontane - Via Quartier Vecchio 60 - 81022 Casagiove (Caserta)

Caserta, venerdì 29 febbraio 2008

Agli organi d’informazione

Comunicato stampa

Metrò SpazioArte di Casagiove (Caserta) alla fiera d’arte di Roma

Metrò SpazioArte, il centro espositivo di Casagiove (Casagiove), partecipa alla Fiera di Arte contemporanea e moderna di Roma, in corso nel prestigioso Palazzo dei Congressi dell’Eur fino a domenica 2 marzo.

Dopo l’anteprima tenutasi a “Le Quattro Fontane” di Casagiove, con gli interventi di Enzo Battarra, Massimo Sgroi e Lello Murtas, attenti a illustrare il significato e la valenza di tale prestigiosa presenza di Metrò nell’élite dell’arte nazionale, alla presenza delle opere ora esposte nella Fiera, in questi giorni i lavori di Joko, Mafonso, Damiano Errico, Luigi Spina e Lucilla Ragni costituiranno a Roma uno spaccato della ricerca artistica in Terra di Lavoro.

Così scrive Battarra nel suo testo di presentazione “Si va a Roma portando con sé i segni di un territorio magico e vitale, di un’area geografica che è soprattutto una regione mentale, dove creatività e produzione artistica esprimono punte di eccellenza ma soprattutto un diffuso sentire comune, una sensibilità straordinaria alla materia arte.

In questo viaggio da Caserta a Roma, partendo dall’imponente monumento vanvitelliano per giungere all’opera dell'architetto razionalista Adalberto Libera, Metrò SpazioArte espone nel suo stand le conferme e le novità della produzione artistica del proprio territorio.

Ed è certamente una conferma l’approdo cui giunge oggi Joko con le sue “architetture”, lavori che nascono dalla sua esperienza progettuale e approdano legittimamente nel campo della pittura. Sono le forme ma è anche la tecnica a connotare queste opere. Le strutture architettoniche, dal “cupolone” alla “fabbrica dei sogni”, si identificano per la loro essenzialità affascinante, ma si impongono anche per quella brillantezza che solo la graniglia di vetro utilizzata può e sa dare. C’è luce nell’architettura e c’è luce sulla superficie del quadro.

Altra conferma è quella di Mafonso, artista di cui vengono presentati in questa occasione alcuni lavori degli anni Ottanta, quelli più intimisti, più lirici. La figure sono essenziali, solitarie, intorno a loro un’atmosfera rarefatta si fa colore, sogno, neve di primavera.

Novità è Damiano Errico, per la sua carica creativa, per la sua forza pittorica. I lunghi, flessuosi, estremamente mobili spermatozoi assediano le superfici alla ricerca di un uovo nascosto anche nella più impenetrabile delle rocce.

Altra novità di assoluto rilievo è il fotografo Luigi Spina. Nei suoi scatti irrompe il paesaggio della vita, dove tutto è equilibrio, armonia, fascino.

Infine, in questa testimonianza tutta di Terra di Lavoro non poteva mancare l’ospite di lusso. È Lucilla Ragni, artista umbra. Nelle pieghe delle sue opere le dinamiche dei nostri tempi”.

 

 Con preghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione. I giornalisti che volessero richiedere ulteriori foto in formato jpeg o contattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail.

 

       L’ufficio stampa

(Maria Beatrice Crisci)

Questo messaggio e-mail, inviato in Ccn a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che invii di posta elettronica indesiderati siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito il Suo indirizzo e-mail di persona, navigando in rete o da messaggi di posta elettronica che l’hanno reso pubblico. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

Ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. 196/03, le informazioni contenute in questo messaggio e-mail sono dirette esclusivamente al destinatario, e come tali sono da considerare riservate. È vietato pertanto utilizzare il contenuto dell’e-mail, prenderne visone o diffonderlo senza autorizzazione. Qualora fosse da Lei ricevuto per errore voglia cortesemente rinviarlo al mittente e successivamente distruggerlo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl