Teatro Comunale Pietrasanta: "SOTTO PAGA! NON SI PAGA" DI DARIO FO lunedì 10 marzo 2008

NON SI PAGA" DI DARIO FO lunedì 10 marzo 2008 "SOTTO PAGA!

05/mar/2008 09.49.00 Andrea Berti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

“SOTTO PAGA! NON SI PAGA” DI DARIO FO CHIUDE LA STAGIONE DEL TEATRO COMUNALE DI PIETRASANTA

PROTAGONISTA MARINA MASSIRONI

 

Una commedia divertente che nasce dalla tragedia.

Ultimo atto della stagione teatrale del Comunale di Pietrasanta.

Aperta la prevendita.

 

 

La satira nasce dalla tragedia: ed è da questo rapporto che una commedia pensata (e scritta) nel ’74 riesce, ancora oggi, a distanza di 34 anni, ad essere attuale e calzante per il periodo storico in cui viviamo. Ma se a scriverla è un certo Dario Fo, premio Nobel per la Letteratura e straordinario regista dello spettacolo “denuncia” Sotto Paga! Non si Paga!, in scena lunedì 10 marzo (inizio ore 21,15. Prevendita ticketone e happy ticket), al Teatro Comunale di Pietrasanta (Lu) di Piazza Duomo, nell’ultimo atto della stagione teatrale 2008, la lettura in anticipo, la denuncia e la critica, assume un connotato completamente diverso.

C’è la tragedia di una famiglia, come tante, alla base di Sotto Paga! Non si Paga con protagonista Marina Massironi, il quarto elemento del trio Aldo, Giovanni e Giacomo”, assieme a Antonio Catania,  Marina De Juli, Renato Marchetti e Sergio Valastro. Il testo, come la regia, sono di Dario Fo che riporta in teatro uno spettacolo molto amato dal pubblico.

Al centro della storia la disavventura, familiare e sociale, della disoccupazione, del non “sapere come arrivare alla fine del mese”, della reazione violenta ai fatti della vita di due esseri corretti e rispettosi delle regole: lui, Giovanni, è operaio; lei, Antonia, è stata licenziata da alcuni mesi. La situazione si fa pensate ed Antonio partecipa ad un esproprio proletario di un supermercato tenendo però all’oscuro il marito, che, al contrario della moglie, “preferisce morir di fame, piuttosto che fare qualcosa contro la legge”. Solo alla fine Giovanni prenderà coscienza del fatto che rubare ai ladri non è reato. Una commedia che critica a viso aperto la società italiana, i suoi politici, le forse dell’ordine, la Chiesa, inghiottendo tutto il sistema, senza scapo, e che ancora, a distanza di più di trentanni, sa toccare l’attualità con mano cruda e realistica.

 

 

BOTTEGHINO E VENDITA ONLINE

Prevendita presso la biglietteria del Teatro Comunale, in Piazza Duomo, dalle ore 17,00 alle ore 19,00. Biglietti da 24 euro per la platea (21 euro ridotto), galleria 15,00 (12 euro ridotto). Gruppi studenti 10 euro. Info: Tel. 0584 795511

La Fondazione La Versiliana informa inoltre che sono già in vendita i biglietti per tutti gli spettacoli della stagione di prosa su happyticket e ticketone. Il diritto di prevendita applicato da Happyticket e Ticketone è del 10%; il pagamento deve essere effettuato tramite carta di credito.

Per informazioni: www.laversiliana.it

 
 
 
Andrea Berti
Ufficio Stampa
cell. 338 41 47 298
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl