comunicato stampa

Cordialmente, Martina Salieri Fondazione Dozza Città d'Arte Te./fax 0542 678240 www.fondazionedozza.it COMUNICATO STAMPA Nella Rocca di Dozza, dal 15 marzo in mostra L'IPPOCRATE MODERNO Attrezzeria e curiosità della medicina di un secolo fa, dalla Raccolta Piersanti.

11/mar/2008 11.49.00 Fondazione Dozza Città d'Arte Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Si invia comunicato stampa con preghiera di pubblicazione.
Cordialmente,
Martina Salieri
Fondazione Dozza Città d'Arte
Te./fax 0542 678240
www.fondazionedozza.it
 

COMUNICATO STAMPA

Nella Rocca di Dozza, dal 15 marzo in mostra

L'IPPOCRATE MODERNO

Attrezzeria e curiosità della medicina di un secolo fa, dalla Raccolta Piersanti.

L’esposizione è curata da Eugenio Riccòmini.

Sabato 15 marzo, alle ore 18, sarà inaugurata alla Rocca di Dozza la mostra L'Ippocrate moderno. Attrezzeria e curiosità della medicina di un secolo fa dalla Raccolta Piersanti, a cura di Eugenio Riccòmini.

In occasione di questa rassegna, organizzata dalla Fondazione Dozza Città d’Arte con il Comune di Dozza, Piergiuseppe Piersanti ha selezionato oggetti legati alla pratica medica, attrezzature e curiosità della medicina degli ultimi cento anni: oggetti e medicinali per lenire malanni e dolori, strumenti chirurgici, odontoiatrici e così via. Oltre a manifesti che reclamizzano prodotti farmaceutici e località termali, sarà ricostruito uno studio dentistico di fine Ottocento corredato da una poltrona datata 1878, trapani odontoiatrici a pedali, bilance per neonati con piatti in vimini intrecciati, un campionario di marchingegni e di raffigurazioni, di pubblicità e di scatole per pillole Valda e Nestlee, ciucci per bimbi della Hatù, astucci, vasi e vasetti. In alcuni casi, questi oggetti sono vere e proprie opere d'arte e di artigianato.

"Per il terzo anno consecutivo - spiega il Sindaco di Dozza Antonio Borghi - la Fondazione Dozza Città d'Arte organizza una esposizione dalla pregiata e vasta Collezione Piersanti, dopo Réclame! nel 2006 e A che gioco giochiamo?nel 2007, ecco che con L'Ippocrate Moderno ci si avvicina al tema della salute e della cura del corpo, e lo si fa con la stessa chiave di lettura che caratterizzava le due precedenti mostre: la grafica pubblicitaria - manifesti, cartoline, espositori farmaceutici - abbinata alla cultura materiale - oggetti e strumenti della medicina di una secolo fa. Eccoci restituito il gusto del Dottor Piersanti, per la storia quotidiana narrata con oggetti rigorosamente selezionati, restaurati e conservati ma anche attraverso l'ottimismo e l'ironia della pubblicità."

Scrive nel catalogo di presentazione della mostra Eugenio Riccomini: "Sarà questa una mostra di cose curiose e rare. E anche belle e invitanti: perché ai muri saranno affissi manifesti coloratissimi e attraenti; che invitano a ingerire medicine infallibili, o a trascorrere un po' di tempo sereno nelle località termali più piacevoli; che, chissà perché, si trovano sempre entro dolci paesaggi, adattissimi ad essere accarezzati dal pennello di pittori di squisita sensibilità ed eleganza.."

La manifestazione è realizzata in collaborazione con Enoteca Regionale dell'Emilia Romagna, e con il contributo di Mercatone Uno, Area Blu, Carisbo San Paolo.

La mostra rimarrà aperta fino al 2 giugno nei seguenti giorni e orari:

Marzo : dal martedì al sabato: 10-12,30 e 14,30-17 - domenica e festivi: 10-13,00 e 14,30-18

Da aprile: dal martedì al sabato: 10-12,30 e 15-18,30 - domenica e festivi: 10-13,00 e 15-19,30

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl