Vivicittà Firenze corre anche in carcere: appuntamento d

Vivicittà Firenze corre anche in carcere: appuntamento d Comunicato stampa LA VIVICITTÀ FIRENZE HALF MARATHON CORRE ANCHE IN CARCERE APPUNTAMENTO CON LO SPORT AL MINORILE MEUCCI E AL GOZZINI (XXV Vivicittà Firenze Half Marathon, piazza Santa Croce, domenica 6 aprile ore 9,30 - 21,097 km agonistica, 10 km non competitiva e "Tommasino Run" di un km per i bambini) La Vivicittà Firenze Half Marathon corre anche in carcere.

02/apr/2008 14.10.00 uisp firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato stampa

LA VIVICITTÀ FIRENZE HALF MARATHON CORRE ANCHE IN CARCERE APPUNTAMENTO CON
LO SPORT AL MINORILE MEUCCI E AL GOZZINI
(XXV Vivicittà Firenze Half Marathon, piazza Santa Croce, domenica 6
aprile ore 9,30 - 21,097 km agonistica, 10 km non competitiva e ‘Tommasino
Run’ di un km per i bambini)


La Vivicittà Firenze Half Marathon corre anche in carcere. La
manifestazione fiorentina, organizzata dal Comitato e dalla Lega Atletica
Uisp di Firenze, in collaborazione con l’Assessorato allo Sport,
l’Assessorato ai Nuovi stili di vita del Comune e la Fondazione Tommasino
Bacciotti, con la partnership di Reebok, Ataf, Publiacqua, Quadrifoglio e
Energia e Domotica, proporrà, oltre ai classici eventi del 6 aprile, la
mezza maratona agonistica e i due percorsi non agonistici di 10 e un
chilometro (la Tommasino Run per i bambini), anche un doppio appuntamento
all’insegna dello sportpertutti nell’Istituto penale minorile ‘Meucci’ e
all’Istituto penale ‘Gozzini’ di Firenze.
La Vivicittà fiorentina si conferma così un evento all’insegna della
solidarietà e dell’integrazione, valori condivisi, che si legano
strettamente al concetto di sporpertutti.
SPORTPERTUTTI SENZA BARRIERE
L’iniziativa, organizzata dall’Area Solidarietà e dall’Area Diritti
Sociali della Uisp di Firenze in collaborazione con l’Area Carcere del
Comune di Firenze e le direzioni dei due istituti, debutterà il pomeriggio
di sabato 5 aprile all’Istituto minorile ‘Meucci’ di via Orti Oricellari,
con una corsa non competitiva di 7 chilometri a cui parteciperanno i
ragazzi ospiti della struttura, insieme a operatori e dirigenti Uisp e a
alcuni atleti della squadra di calcetto Real Anconella. Alla
manifestazione, oltre al presidente Uisp Ugo Bercigli e ai responsabili
dell’Area Solidarietà e Area Diritti Sociali, Orlando Materassi e Pier
Luigi Sbolci, sono attesi anche Eugenio Giani, assessore allo Sport,
Daniela Lastri, assessore alla Pubblica Istruzione, Lucia De Siervo,
assessore all’Accoglienza del Comune, e Annalisa Bracco, responsabile del
Punto Giovani comunale.
Domenica 20 aprile, un’analoga iniziativa coinvolgerà i detenuti del
‘Gozzini’, meglio conosciuto come Solliccianino, che disputeranno una gara
podistica sui 7 chilometri all’interno della casa circondariale.
“Siamo convinti - spiegano Orlando Materassi e Pierluigi Sbolci - che lo
sport possa essere un importante veicolo di recupero e un momento per
sentirsi nuovamente parte della società. Questa iniziativa, infatti, si
lega a altre che l’hanno preceduta, come corsi per arbitri di calcio e
pallavolo o tornei, che vedono sempre lo sport per ricostruire relazioni
sociali e momenti di integrazione”.
VIVICITTÀ MULTIETNICA
Domenica 6 aprile, la Vivicittà Firenze non competitiva di 10 chilometri
si tingerà di tutti i colori dell’arcobaleno, grazie alla partecipazione
di una nutrita rappresentanza di ragazzi e ragazze dell’Associazione
Giovani Multietnico Futuri (AGMEF), provenienti da Honduras, Bolivia,
Perù, Marocco e altri paesi del mondo. L’iniziativa nasce dall’ormai
consolidato rapporto attivato fra l’AGMEF e Uisp Solidarietà, all’insegno
dell’integrazione e dello sportpertutti.

Firenze, 2 aprile 2008

L’Ufficio Stampa
349/2133482

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl