Dal 15 al 26 maggio 2008 la "Settimana Turistica" a Lecce con la formula "30-20-10" . (Lucia Vagliviello)

06/apr/2008 19.49.00 Lucia Vagliviello Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
E' un'occasione unica, per convenienza e opportunità, per visitare Lecce in uno dei periodi più belli e ricchi per la città barocca. Si dorme con 30, si mangia con 20 e si compra con 10 euro.

Da giovedì 15 a lunedì 26 maggio a Lecce ci sarà la settimana (lunga) dedicata ai turisti. La Repubblica Salentina ha creato una formula originalissima con cui diventa assolutamente conveniente visitare la città barocca per eccellenza e partecipare ad alcuni degli eventi più belli ed interessanti di questa primavera: Cortili Aperti - Festival dell'Energia - Fior di Barocco - Sculture di età barocca. Saranno dieci giorni in cui il turista potrà dormire in uno dei tantissimi bed & breakfast disseminati in città con soli 30 euro per notte, potrà pranzare e cenare presso decine di ottimi ristoranti e trattorie nel centro con soli 20 euro e, infine, potrà acquistare e portarsi a casa pezzi di artigianato tipico e prodotti gastronomici in confezioni da 10, 20 e 30 euro. Questa rappresenta sicuramente un'occasione unica per visitare una delle città più belle d'Italia ed una zona meravigliosa, il Salento, che negli ultimi anni è stata oggetto di una preziosissima riscoperta in termini di arte, cultura, eno-gastronomia, tradizioni e, ovviamente, mare e natura incontaminata.Il periodo prescelto è ottimale, sia per il clima mite che per le tante iniziative ed eventi che avranno luogo nella città d'arte. La prima iniziativa riguarda la 14a edizione della manifestazione "Cortili Aperti", promossa dalla Città di Lecce e organizzata dall'Associazione Dimore Storiche sez. Puglia. Il 18 maggio la città svelerà la sua più intima bellezza. Ventuno i palazzi che si apriranno per accogliere nel proprio cuore gli incantati visitatori. Un percorso lungo le vie del centro storico ma, solo per questo giorno, con la possibilità di varcare le soglie degli antichi palazzi che le costeggiano, di poterne ammirare i cortili, gli angoli di natura che i signori di un tempo amavano ritagliarsi nel cuore della città. Una passeggiata domenicale in giro a sbirciare all'interno dei palazzi cittadini, ad ammirare balconi e rampicanti, terrazze, fontane, statue, portoni, scale, a conoscere la storia e, magari immaginarne altre.Inoltre, tutta la città di Lecce sarà anche teatro del "Festival dell'Energia" in programma dal 16 al 18 maggio. Detta iniziativa è promossa da Aris in collaborazione con Assoelettrica ed è il primo festival in Italia interamente dedicato al tema dell’energia. Tre giorni di incontri, dibattiti, laboratori e spettacoli aperti al grande pubblico e animati da esperti, scienziati, divulgatori, giornalisti, politici ed economisti. Questa prima edizione del Festival vuole essere un’occasione per cominciare un lavoro paziente di elaborazione di una nuova cultura dell’energia ed è un’opportunità per rispondere a un bisogno che emerge con evidenza nei dibattiti televisivi, sui giornali, nelle discussioni di tutti i giorni: il bisogno di chiarezza su un tema complesso, fondamentale e urgente. Il 17 ed il 18 maggio si potranno invece ammirare le composizioni d'arte floreale dell'iniziativa "FiordiBarocco", pensata e voluta come un’occasione inconsueta nella quale i fiori si prestano alla creatività di chi li ama per esprimere ammirazione e rispetto verso la natura. Il programma propone per l’edizione 2008 categorie ispirate agli alberi ai quali la loro madre aveva affidato i doni più belli ed importanti per la vita sulla terra. Il Castello Carlo V, l'ex Convento dei Teatini ed il Palazzo Carrelli-Palombi rappresenteranno gli scenari che ospiteranno la manifestazione. Per tutto il periodo indicato e fino al 31 maggio sarà possibile visitare presso l'ex Chiesa di S. Francesco della Scarpa la mostra "Sculture di età barocca tra Terra d'Otranto, Napoli e la Spagna". Una straordinaria esposizione di statue del '600 e del '700 in legno policromo, pietra leccese, argento e cartapesta, quasi tutte di soggetto sacro, oltre che opere raffiguranti miti, eroi e personaggi illustri. Le opere provengono da musei e collezioni private del Salento, ma anche da Milano, Madrid, Siviglia e Napoli. Ad aiutare i turisti con ogni genere di informazione e con indicazioni relative agli eventi ci saranno gli "InfoBoyz", studenti dell'Istituto Costa di Lecce che nel periodo dal 15 al 26 maggio saranno degli "urp" mobili, ossia dei punti informativi in movimento, in circolazione continua per le vie della città. Sul sito di Republica Salentina e precisamente all'indirizzo www.repubblicasalentina.it/302010 sarà riportato l'elenco di tutte le strutture aderenti con una scheda di presentazione dettagliata e comoda per le prenotazioni. Sarà possibile inoltre consultare ed approfondire le informazioni realtive agli eventi in programma per il periodo interessato.

Lucia Vagliviello

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl