VOTO ESTERO: PICCHI (PDL) sinistra e PD responsabili del disastro

07/apr/2008 16.49.00 Guglielmo Picchi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“La sinistra arcobaleno scrive che in questi due anniha ottenuto piccoli risultati, il PD rivendica invece importanti novità per gliItaliani all’Estero, noi del PDL prendiamo atto che nulla ripeto nulla èstato fatto in due anni per migliorare l’espressione del voto degliitaliani all’estero. Oltre al danno, la beffa dell’invio dei plichiper raccomandata effettuato pare solo in Belgio”. Così Guglielmo Picchi,candidato del PDL alla Camera dei Deputati per la ripartizione Europa, commental’ennesimo episodio di “malvoto” che si è consumato a Colonia.“Perché non si è voluto stampare le schede a Roma presso il poligrafico? Perchénon si è inviato in tutta Europa per raccomandata? Perché soprattutto lasinistra in due anni non ha informatizzato gli archivi consolari con laconseguenza che decine di migliaia di connazionali non potranno votare perbanali motivi o in attesa del nullaosta dal comune di ultima residenza Aire. Nonpoter votare perché la cassetta postale dei consolati è chiusa, come a Colonia,o perché un funzionario comunale non invia un fax non è degno di un paesecivile del XXI secolo. Solo per questo gli italiani all’estero nondovrebbero votare la sinistra. Per loro niente non è stato garantito nientenemmeno il diritto di voto”.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl