Elezioni: un augurio di buon lavoro, a vincitori e vinti

Elezioni: un augurio di buon lavoro, a vincitori e vinti Elezioni: un augurio di buon lavoro, a vincitori e vinti A proposito dei risultati elettorali ed in particolare di vincitori e vinti, vorrei fare una banale quanto, a mio parere, importante riflessione osservando che i veri vincitori saranno o si riveleranno quei partiti, quelle coalizioni e quei politici che dimostreranno di gestire bene, sia dai banchi della maggioranza sia da quelli dell'opposizione, superando sterili contrapposizioni e arroccamenti ideologici e che, cooperando, saranno capaci di (ri)costruire una buona Politica, nel Governo, nelle Camere ed in tutte le Amministrazioni pubbliche, centrali e locali, nell'interesse generale del bene comune, della gente e del Paese.

15/apr/2008 02.49.00 Virgilio E. Conti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Elezioni: un augurio di buon lavoro, a vincitori e vinti

 

A proposito dei risultati elettorali ed in particolare di vincitori e vinti, vorrei fare una banale quanto, a mio parere, importante riflessione osservando che i veri vincitori saranno o si riveleranno quei partiti, quelle coalizioni e quei politici che dimostreranno di gestire bene, sia dai banchi della maggioranza sia da quelli dell’opposizione, superando sterili contrapposizioni e arroccamenti ideologici e che, cooperando, saranno capaci di (ri)costruire una buona Politica, nel Governo, nelle Camere ed in tutte le Amministrazioni pubbliche, centrali e locali, nell’interesse generale del bene comune, della gente e del Paese.

I vinti e gli sconfitti, inevitabilmente, saranno tutti gli altri e, con loro, noi stessi.

Basterà questo cambio di atteggiamento a riconciliare la politica con la popolazione? Forse no, ma è un buon modo di cominciare per affrontare insieme, senza reciproci pregiudizi, sia le questioni di politica interna che attendono di essere risolte sia quelle che le sfide internazionali richiedono e sempre più richiederanno.

In una società complessa e globalizzata come quella in cui viviamo, questi e ad altri simili cambiamenti comportamentali sarebbero di fondamentale esempio ed insegnamento per l’intera comunità civile. I politici e, più in generale, tutti coloro che nel tessuto sociale hanno qualche ruolo di gestione e responsabilità, soprattutto ma non solo con ampia visibilità pubblica, siano e si sentano perciò chiamati a reinsegnare qualità e valori che sempre più spesso vediamo smarriti e vogliamo ritrovare. E i buoni esempi possono anche rivelarsi contagiosi!

Buon lavoro a tutti, vincitori e vinti.

Virgilio Conti    

La Dacia, Oricola (AQ)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl