Il primo grande Festival dell'energia si svolgerà a Lecce, nella terra dove l'energia è la lingua madre.(Lucia Vagliviello)

07/mag/2008 01.20.00 Lucia Vagliviello Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Dal 16 al 18 maggio sono in programma trenta interessanti appuntamenti tra: incontri, dibattiti, presentazioni di libri e interviste  agli esperti.
 
Lecce- Il Festival dell’Energia - L’energia spiegata, è un progetto Aris, realizzato in partnership con Assoelettrica. La manifestazione si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, della Camera di Commercio di Lecce, della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, della Federazione delle Associazioni Tecniche e Scientifiche, della Fondazione Politecnico di Milano. Tante  le Istituzioni e le organizzazioni che hanno partecipato attivamente per rendere possibile questo evento come ad esempio: gli Amici del Festival, la Proloco di Lecce, la libreria Liberrima, gli InfoBoyz dell’Istituto Costa - Repubblica Salentina, ossia  ragazze e ragazzi della Repubblica Salentina, alunni del Costa di Lecce che vagheranno  per tutta la durata del Festival per le strade della città quali punti informativi mobili . Gli InfoBoyz percorreranno le vie, le corti e le piazze interessate dalle tante iniziative per fornire ogni genere di informazione ai visitatori sugli eventi e sulla città. Entrando nel vivo della kermesse, economisti, sociologi, scrittori, giornalisti, imprenditori e politici incontreranno il grande pubblico a Lecce dal 16 al 18 maggio nell’ambito del Festival dell’Energia - L’energia spiegata, per una tre giorni ricchissima d’incontri, dibattiti a più voci, presentazioni di libri e interviste agli esperti. Oltre cinquanta ospiti e più di trenta appuntamenti per parlare di futuro, ambiente, clima, impresa ed energie possibili. Percorsi al futuro è il titolo di questa prima edizione della manifestazione, che sarà introdotta da una lectio magistralis di Giuseppe O. Longo, Professore Ordinario di Teoria dell’informazione all’Università di Trieste, che parlerà di falsi miti e di filosofia della scienza, per poi dare il via al programma degli eventi. La Repubblica Salentina insieme alla città di Lecce e a tutto il territorio salentino, per accogliere al meglio gli ospiti interessati al festival e alle iniziative Cortili Aperti e FiordiBarocco, ha preparato ad hoc la Formula 30-20-10 con cui dal 15 al 26 maggio si potrà dormire con 30 euro presso b&b, pranzare e cenare con 20 euro presso ristoranti e trattorie del centro e acquistare prodotti tipici della gastronomia e dell'artigianato con 10 euro. Maggiori dettagli sulla proposta all'indirizzo www.repubblicasalentina.it/302010. Per quel che concerne i dibattiti, la sezione "Conversazioni"  prevede tre summit dell’energia, con le principali imprese del settore attive in Italia, le associazioni ambientaliste, i politici, le Istituzioni, i sindacati, che si confronteranno su impresa, mercato e ambiente per l’energia del futuro. Quattro talk show, concepiti come momenti di confronto culturale e scientifico tra scrittori, sociologi e intellettuali da una parte, esperti e scienziati dall’altra, per parlare in maniera inconsueta di cambiamento climatico, nucleare, geopolitica energetica ed energie rinnovabili. Tredici tra incontri con gli esperti e presentazioni di libri, dove economisti, giornalisti e intellettuali dialogheranno con scienziati e studiosi, che porteranno i loro studi, le loro tesi, i loro punti di vista su nucleare, idrogeno, riserve energetiche, solare, energia intelligente, cambiamenti e sostenibilità. Fra questi, scienziati ed esperti del calibro del Premio Nobel Zhores Ivanovich Alferov, Bruno Carli, Paolo Saraceno, Domenico Laforgia, Maurizio Cumo, Davide Tabarelli, Pippo Ranci, Alessandro Ortis, Leonardo Maugeri, Chicco Testa e moltissimi altri. Il primo summit, previsto venerdì 16 maggio alle 17.00, sarà moderato da Antonello Piroso, direttore del Tg La7, e l’intero dibattito sarà oggetto di una puntata di Omnibus, mentre un ampio servizio su tutta la manifestazione andrà in onda su Reality, sempre su La7. Non da meno polarizzeranno l'attenzione le mostre e gli spettacoli in programma . Per questo aspetto, l’Energia è spiegata  anche attraverso mostre, percorsi interattivi, giochi, film, teatro e  spettacoli. La sezione " Sperimentazioni" comprende infatti, una mostra interattiva sulle fonti energetiche e sull’energia intelligente, progettata dal curatore scientifico Andrea Vico; un laboratorio su cattura e confinamento della CO2, curato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia; una grande caccia al tesoro scientifica e laboratori di strada per le scuole; una mostra sull’energia realizzata dagli studenti dell’Università del Salento; l’Angolo dell’esperto per rispondere alle curiosità del pubblico. Mentre la sezione Emozioni si dipana tra spettacoli teatrali a cura del Teatro della Biosphera, una rassegna cinematografica tematica curata dal Festival Cinemambiente di Torino e un grande spettacolo in Piazza Sant’Oronzo il sabato sera con i Kitonb Project, un gruppo di artisti di teatro urbano che coniuga arte, entertainment e ricerca estetica, elaborando performance di grande impatto scenico ed emozionale. Gli spettacoli saranno a “emissioni zero” grazie al programma di annullamento della CO2 Clean Planet*.
Lucia Vagliviello
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl