TERRE D'ACQUA Slow Food e l'acqua dolce - Quartiere Fieristico di Rovigo 7- 8 giugno

Allegati

14/mag/2008 18.10.00 BONAZETA WORD PRESS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

TERRE D'ACQUA  Slow Food el'acqua dolce –

 

 Quartiere Fieristico di Rovigo7- 8 giugno 

 

Slow Food organizza il primo evento dedicato alla natura, cultura,economia e tradizione di acqua dolce

7- 8giugno – h. 11 – 20 Quartiere Fieristico di Rovigo

 

(Segnalato da F.Bonazzi) Lagune, delta,stagni: unitevi…Terre d’Acqua,il nuovo evento ideato da Slow Food Italia con il sostegno della RegioneVeneto, vi renderà protagonisti il 7 e l’8giugno a Rovigo.

Terre d’Acquaè il primo evento interamente dedicato agli ecosistemi di delta, stagni elagune e vedrà al centro la cultura e la tradizione di questi ambientiattraverso esposizioni, incontri tecnici, momenti didattici e degustazionigastronomiche. In buona sostanza, l’universo degliambienti salmastri esplorato con attenzione nel consueto stile Slow Food.

 

L’evento é ilnaturale sviluppo del progetto “Alla ricerca del Grande Fiume”,viaggio lungo il Po per verificarne lo stato di salute, compiutodagli studenti dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e Colorno nell’autunno2007. Obiettivo: portarealla conoscenza del grande pubblico il problema del delicato equilibrio deiterritori salmastri. Terre d’Acquaproporrà quindi iniziative mirate, con lo scopo dipromuovere la cultura, i valori e l’ecosistema di questi ambienti.

Terre d’Acquasi aprirà con il convegno “Alla ricerca del Grande Fiume” cheporterà all’attenzione di tutti le problematichedelle zone salmastre, illustrando anche i casi esemplari di intervento.All’evento, aperto al pubblico, prenderanno parte le comunità della pescadi acqua dolce, le istituzioni, i rappresentanti deiPresidi Slow Food, esponenti della comunità scientifica, produttori, cuochi econsumatori.

 

Ilprogramma proseguirà con i Percorsi del Gusto,  seminari interattivi e sensoriali checoinvolgeranno vista, udito, olfatto e gusto, dedicati alla conoscenza dei delicati ecosistemi delle terred’acqua con le proprie economie, tradizioni, culture e…sapori.Proprio così, perché ogni percorso si concluderà conla degustazione di alcune specialità dell’ambiente. A condurre i seminarisarannoesperti del settore, produttori, trasformatori echef, che risponderanno a domande e curiosità del pubblico. 

Vi sarà poi l’AreaMercato, una selezione dei migliori prodotti delle aree salmastre italiane, ed unospazio dedicato all’Enoteca e ai Microbirrifici del Veneto.

 

ConTerre d’Acqua Slow Foodpropone di tornare a riflettere sul restauro ambientale di grandi zone umideper acquisire la consapevolezza della propria responsabilità nel consegnareun  ambiente ben conservato allegenerazioni future. Il delta del Po, come i grandi delta mondiali, ad esempio,è il punto più delicato di equilibri ormai precari, icui rischi diventano possibili elementi di deflagrazione di interi bacini adalta presenza umana. Pensare ai delta dei grandi fiumi, al rapporto tra l'uomoe le sue acque vuol dire infatti pensare alla stessastoria della civiltà, proiettare nel tempo le grandi trasformazioni di unambiente naturale, che si trasforma perché abitato o abbandonato.

Unproblema spesso sottovalutato che ci riguarda tutti.

 

Terre d’Acqua sarà quindi un’opportunità perconoscere, in modo divertente ma qualificato al tempostesso, l’affascinante edelicato universo degli ecosistemi delle acque dolci.

 

°°°

 

 

Terre d’Acqua, ideato da Slow Food Italia incollaborazione con la Regione Veneto, si terrà il 7 e l’8giugno a Rovigo e sarà ilprimo evento interamente dedicato agli ecosistemi di delta, stagni elagune.  L’evento vedràprotagoniste la cultura e la tradizione di questi ambienti, illustratiattraverso convegni, esposizioni, incontri tecnici, momenti didattici edegustazioni gastronomiche.

 

 

Terred’Acqua prende spunto dal progetto “Allaricerca del Grande Fiume”, viaggio lungo il Po’ sulle tracce diMario Soldati, compiuto dagli studentidell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e Colorno. Obiettivo dellamanifestazione è portare all’attenzione del grandepubblico, in modo divertente e qualificato, un problema che è di tutti: lasalvaguardia di ecosistemi delicati e vitali come quelli delle acque salmastre.

 

Nellegiornate del 7 e 8 giugno, presso il polo fieristico di Rovigo,splendido esempio di architettura industriale, sialterneranno convegni, percorsi del gusto, degustazioni, mostra mercato deiprodotti delle acque e molto altro, organizzati nell’inconfondibilespirito Slow Food

>>Roberto BURDESE – Presidente Slow Food Italia

 

 

Per informazioni:  info@gheusis.com

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl