Comunicato Stampa

26/mag/2008 14.49.00 BIBLIOTECA NAZIONALE NAPOLI Ufficio stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

       Lo scrittore americano di origini coreane Chang-rae ee

                                

alla Biblioteca Nazionale di Napoli

 

                        Nei suoi romanzi  storie di Immigrazione ed integrazione :                               

tema, oggi, quanto mai attuale in America come in Italia  

 

 

Chang-rae Lee, scrittore americano di origini coreane e docente di scrittura creativa alla Princeton University,  sarà eccezionalmente ospite martedì 27 maggio, ore 17.00, alla Biblioteca Nazionale di Napoli per annunciare il suo prossimo romanzo 'The Surrendered'.  

L’incontro, a cui intervengono Donatella Izzo, dell’Università di Napoli L’Orientale e Mauro Giancaspro, direttore della Biblioteca Nazionale di Napoli, approfondirà  i temi della ricerca di una identità e di una voce propria degli scrittori Asian American  dimidiati tra le due culture a cui  appartengono.

Recentemente Chang-rae Lee è stato selezionato dal "The New Yorker" come uno dei migliori venti scrittori americani sotto i quarant'anni. I suoi romanzi  si concentrano sulle esperienze della prima e della seconda generazione di immigrati ed esplorano le sfumature dei rapporti intergenerazionali, i problemi di assimilazione legati cultura ed alla memoria di identità.

 

Lo scrittore riflettere sulla propria identità  e tocca con mano le contraddizioni di una realtà multirazziale e multilinguistica ma  se nel  suo  primo romanzo Native Speaker (Infiltrato. Bompiani, 1995), con cui ha vinto lo Hemingway Foundation/PEN Award la diversità dell’immigrato sembra riservare solo amarezza e disillusioni nel secondo A Gesture Life(Una vita formale. Bompiani, 2001), conclude che pian piano si assimilano le caratteristiche del luogo dove si vive, il colore , la lingua e l'impronta del vestire, come si fosse sempre fatto parte di quel mondo.

In Aloft (2004),   suo terzo romanzo di successo, l’orizzonte si amplia  con  intenso studio sulla famiglia e sul sogno americano approfondendo l’ambiente suburbano  dove l’ immigrazione  delle diverse razze è defluita  e si è amalgamata . Attesa dunque per questo suo ultimo romanzo che si annuncia con l’ intrigante titolo 'The Surrendered' (La rinuncia).//Bnnnuffst/lytar.

 

ufficio stampa TEL 081 7819381

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl