com stampa/Gli Afterhours a Gifoni: "In Italia siamo in ritardo di 20 anni rispetto agli Usa"

26/lug/2008 14.46.00 Daniele Mignardi promopressagency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
MUSICA: GLI AFTERHOURS A GIFFONI, IN ITALIA SIAMO IN RITARDO DI 20 ANNI RISPETTO AGLI USA
 
Tutto esaurito ieri sera per il concerto degli Afterhours al Giffoni Music Concept. La band di Manuel Agnelli che ha richiamato attorno a sè il pubblico delle grandi occasioni  si è esibita sul palco dell'Arena di Giffoni nel live 'I milanesi hanno ucciso il sabato' partito da Milano lo scorso giugno. "Lo spettacolo ha preso il sopravvento sulla musica e il gossip sullo spettacolo", ha detto il leader della band milanese, nel corso del pow wow, l'incontro con i ragazzi del Giffoni. Rispondendo alla domanda di un giovane giurato sui reality musicali, l'artista ha risposto che "il male non sono i programmi in sè ma lo spazio enorme che hanno in termini di comuncazione e di veicolazione rispetto ai programmi culturali". In merito alle opportunità che il nostro paese offre a chi fa musica, Agnelli ha poi detto che "qui da noi devi avere 40 anni per poter avere una struttura alle spalle che ti permetta di crescere, in Usa e Inghilterra invece a 20 anni già ci sei".
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl