com stampa/Piedigrotta: Nino D'Angelo, "Voglio ridare il sorriso a Napoli"

31/lug/2008 18.30.00 Daniele Mignardi promopressagency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
PIEDIGROTTA: NINO D'ANGELO, VOGLIO RIDARE SORRISO A NAPOLI
E' IL NUOVO DIRETTORE ARTISTICO DELLA STORICA FESTA POPOLARE

(ANSA) - ROMA, 31 LUG - "Restituire il sorriso a Napoli, una
città splendida messa in ginocchio dall'immondizia e dalla
camorra, e rilanciarne l'immagine nel mondo riportando qui tanti
turisti": con questo intento Nino D'Angelo ha preso le redini
della tradizionale Festa di Piedigrotta, che torna per il
secondo anno consecutivo dopo uno stop durato oltre vent'anni.
D'Angelo, scelto come direttore artistico dell'evento (in
programma dal 4 al 14 settembre con un cartellone come sempre a
cavallo tra il sacro e il profano), si occuperà della parte
musicale. "Sono onorato e orgoglioso per questo incarico.
Punterò un faro sulla Napoli più verace - promette - e su
tutti quegli artisti che qui sono già delle celebrità a
livello locale ma non sono noti a livello nazionale, come è
stato per anni, agli inizi, per me, Gigi D'Alessio o Gigi
Finizio".
Da Piedigrotta è partito il successo di tante canzoni
popolari della grande tradizione napoletana, una per tutte, 'O
Sole mio' (1898), divenuta la colonna sonora di Napoli prima di
varcare qualsiasi confine geografico e temporale. L'auspicio di
Nino D'Angelo è quello di tirare fuori dalla prossima edizione
un'altra bella canzone, che si possa affermare come 'l'inno
della nuova Piedigrottà. "Del resto - spiega l'artista - da
quando è morta Piedigrotta la canzone classica napoletana si è
arenata".
A tal fine saranno fatte delle audizioni aperte ad artisti di
ogni età. I venti finalisti saranno coinvolti nel grande
concerto finale che avrà per mattatore Nino D'Angelo a piazza
Plebiscito il 13 settembre. All'evento, che rappresenterà il
culmine di dieci giorni di musica gratuita, prenderanno parte
molti artisti anche internazionali ma comunque legati in qualche
modo a Napoli. L'obiettivo non è quello di mettere a punto un
cast di star ma quello di puntare l'attenzione sulle canzoni e
sull'altra Napoli musicale, quella meno reclamizzata. "Vorrei
riportare Piedigrotta agli antichi fasti. Una canzone delle
venti in gara vincerà, le altre saranno seconde tutte pari
merito", spiega D'Angelo. Il fulcro della Festa sarà il teatro
Trianon, detto anche Teatro del Popolo, di cui Nino D'Angelo è
direttore artistico per il terzo anno.
Piedigrotta, con i suoi carri allegorici, i fuochi
d'artificio, i riti religiosi e le note, è la festa popolare
per eccellenza. "Tutti dobbiamo impegnarci per il rilancio di
questa città a partire da cose come la raccolta differenziata
che va insegnata anche nelle scuole. La bellezza di Napoli
purtroppo è stata sporcata, ma non è stata intaccata.
Piedigrotta può essere una nuova partenza simbolica: uniamo le
forze e abbandoniamo invidie e gelosie per fare in modo che le
tante Napoli confluiscano in una sola Napoli. Spesso siamo
proprio noi cantanti a non dare il buon esempio e questo è un
peccato", aggiunge.
In attesa di incidere il suo nuovo album, che - annuncia -
sarà dedicato "al grande maestro Sergio Bruni (con il titolo
'D'Angelo canta Brunì), Nino presenterà nei prossimi giorni il
cartellone del Teatro Trianon. Tra gli spettacoli in programma
anche 'Il sindaco del rione Sanita'' di Eduardo De Filippo con
Carlo Giuffré, 'Quaranta e non li dimostra' di Peppino De
Filippo con la compagnia di Luigi De Filippo e il concerto di
D'Angelo dedicato alla rivisitazione dei successi di Bruni.
"Viaggiamo su una media di 3500 abbonati - conclude con
orgoglio il direttore artistico - e, prima ancora di annunciare
il cartellone, abbiamo già raccolto oltre mille adesioni anche
quest'anno".
(ANSA).



DanieleMignardi promopressagency
Via G.Nicotera, 29
00195 ROMA Italy
tel/fax +39 6 32651758 (5 linee) r.a.
info@danielemignardi.it
skype: daniele.mignardi

on web: www.danielemignardi.it

Il trattamento dei suoi dati viene svolto all'interno del nostro ufficio,
nel rispetto di quanto stabilito dal Decreto Legislativo n. 196/2003.
Le nostre comunicazioni (comunicati stampa, informative, rettifiche, ecc.)
le vengono inviate per la sua utile attività giornalistica, nell'ambito dei
media, e non sono da considerarsi oggetto di "spamming".
Nel caso le dovesse giungere una serie di una stessa comunicazione, la
preghiamo di segnalarcelo.
In qualsiasi momento, potrà chiedere la modifica dei propri dati o,
addirittura, la cancellazione scrivendo all'indirizzo sopra indicato, se non
ritenesse di sua pertinenza le nostre comunicazioni.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl