Timeline-festival della storia: presentata l'edizione 2008

12/set/2008 17.00.48 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
TIMELINE-FESTIVAL DELLA STORIA:

IL SESSANTOTTO: IDEE, MUSICA E IMMAGINI

 AREZZO, dal 25 al 28 settembre 2008

 

 1968-2008: sono passati quarant'anni. Ricordi, bilanci, analisi, dibattiti e libri si sono occupati di quell'anno fatidico.. Continuano le barricate, certo, non più in strada, piuttosto in libreria, nei quotidiani, nelle televisioni. Una discussione assidua e ancora più che mai viva ed è per questo che l'edizione 2008 di Timeline – Festival della Storia, l'evento organizzato dall'assessorato alla cultura della Provincia di Arezzo, in collaborazione con Biblioteca Città di Arezzo, ideato e curato da Michele De Mieri, sarà dedicata al '68. Pro e contro, partigiani di quella stagione di effervescenza e suoi acerrimi nemici, vecchi e nuovi, si interrogano sulla vera natura "dell'anno che voleva cambiare il mondo". E allora spazio a Enrico Ghezzi, Miguel Gotor, Marcello Veneziani, Marco Revelli, Anna Bravo, Riccardo Bertoncelli, Lidia Ravera, Loredana Lipperini, Furio Colombo, Massimo Teodori, Sofia Gnoli, Roberto Tumminelli e tantissimi altri ospiti che si incontreranno con il pubblico dal 25 al 28 settembre prossimi. Personaggi che quell'anno cardinale l'hanno studiato e, molti di loro, vissuto. Perché la stagione che quattro decenni fa, a colpi di slogan e di manifestazioni, sembrò attaccare lo status quo di molta parte dell'occidente suscita ancora passioni, riapre percorsi nella memoria e, inevitabilmente, genera meriti e colpe.

Ecco perché, mentre sono già declinate le celebrazioni più canoniche: dal Maggio Francese, alla Valle Giulia nostrana, Timeline, giunto alla terza edizione, tenterà non solo un riepilogo delle polemiche ancora vive tra alcuni dei protagonisti di quella stagione, ma proverà anche ad interrogarsi su come raccontare quel fatidico anno alle generazioni attuali, a quei giovani che spesso sentono citare frasi come: "E' tutta colpa del '68", oppure "Ci vorrebbe un nuovo '68". Anno formidabile o anno terribile? Per scoprirlo, tavole rotonde, film e spettacoli.

Sede degli incontri, sarà piazza San Francesco che ospiterà le conferenze della mattina e del pomeriggio; il cinema Piccolo Eden, dove ci sarà lo spazio per godersi i migliori film di quella stagione presentati da Enrico Ghezzi e Piazza della Libertà per gli spettacoli serali.: i Doctor 3 (trio composto da Danilo Rea, Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra), che recentemente hanno pubblicato "Omaggio alle canzoni del '68", un disco dove il trio ha interpretato in chiave jazz, con la consueta sensibilità e maestria, alcuni brani celebri di quell'epoca. Mario Capanna interverrà per presentare il suo "Formidabili quegli anni", spettacolo di teatro-canzone tratto dal testo omonimo di Capanna con Giulio Casale e le musiche eseguite da Carlo Cialdo Capelli. Infine, "Carmela, con affetto", di Paolo Pietrangeli, l'autore e cantante della vera colonna sonora del '68 italiano, in un concerto che vedrà anche Bebo Ferra alle chitarre; Lello Pareti al contrabbasso; Leonardo Volo al pianoforte e tastiere e le Faraualla per i cori e le voci ritmiche.

 

 Per informazioni:

www.festivaldellastoria.provincia.arezzo.it


ufficio stampa: Gloria Peruzzi, tel. 349 3588645 - gloriaperuzzi@gmail.com festivaldellastoria@provincia.arezzo.it

organizzazione e coordinamento: Francesca Cenni, tel. 347-6561890 - cenni2@gmail.com

 



--
Ufficio stampa:
Gloria Peruzzi Tel. + 39 349 3588645
gloriaperuzzi@gmail.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl