IN RICORDO DEL PROF. LEOPOLDO ELIA

08/ott/2008 11.01.11 Sandra Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L’UNIVERSITÀ PERDE UNO DEI PIÙ IMPORTANTI COSTITUZIONALISTI ITALIANI

Professore ordinario di diritto costituzionale all’Università di Roma, profondo conoscitore del diritto, membro della Consulta già nel 1976, di cui divenne presidente dal 1981 al 1985, eletto dal 1987 in parlamento come senatore e come deputato, più volte Ministro e, infine, presidente emerito della Corte Costituzionale.

Bastano queste sintetiche ma significative notizie per comprendere perché il Prof. Leopoldo Elia è stato uno dei più importanti giusti italiani del Novecento e di questo inizio di secolo.

Per spiegare quanto grave sia la perdita per il nostro Paese e per il mondo accademico in particolare, basta leggere le dichiarazioni del Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano: “La scomparsa di Leopoldo Elia suscita profonda commozione in me come in tutti coloro che lo hanno conosciuto da vicino. Uomo di straordinaria probità e mitezza, Elia è stato un maestro del costituzionalismo italiano, per cultura, esperienza vissuta nelle istituzioni, capacità di dialogo e fermezza di convinzioni. Gli sono stato legato dalla più grande stima e amicizia, e rivolgo alla sua figura un pensiero riconoscente per il prezioso contributo che ha dato allo sviluppo democratico del paese e innanzitutto all’affermazione dei principi e dei valori della Costituzione repubblicana”.

Strenuo difensore del costituzionalismo, ha prodotto nel corso della sua vita innumerevoli pubblicazioni di altissimo valore. Tra queste ci preme ricordare soprattutto: I Diritti dell'uomo, fondamento di convivenza civile e politica (1983) Appunti sulla formazione del governo (1957) Giustizia Costituzionale e diritto comparato (1985) Forme di governo (1969) Corte costituzionale e principio di eguaglianza (1978) La costituzione aggredita: forma di governo e devolution al tempo della destra (2005)

Elia è stato inoltre relatore di importanti sentenze tra cui, in particolare, alcune in tema di libertà personale, di libertà religiosa, di diritto di famiglia, di diritto sindacale, di diritto elettorale. Anche negli ultimi anni della sua vita non è mai venuto meno il suo impegno sociale e politico. Tra i soci fondatori nel 2002 del ‘Laboratorio per la polis’ - rete di cultura e formazione all'impegno civile - di cui ha cercato di mettere al servizio tutta la sua esperienza.

In tutte le occasioni in cui abbiamo avuto il piacere di prestare la nostra consulenza a studenti che dovessero affrontare tematiche afferenti il diritto costituzionale anche per noi gli scritti del Prof. Elia hanno rappresentato un imprescindibile punto di riferimento e un momento di arricchimento culturale a livello personale. E di questo gli siamo grati.

Coloro che desiderano essere sempre informati sulle novità del mondo Universitario :
110elode.it
A&A Communications S.r.l. Palermo, 08 ottobre 2008

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl