ennesima richiesta da aiuto per il rifugio la cuccia di palermo

13/ott/2008 20.39.09 rifugio la cuccia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 www.lacuccia.it
 

Come ben sapete il Rifugio La Cuccia di Palermo è stato posto sotto Sequestro Sanitario a Luglio del 2008. La situazione di emergenza non è ancora rientrata.

Infatti...

mentre si attende che si sbrogli la lunga procedura di assegnazione di un terreno confiscato alla mafia da parte del Comune di Palermo, resta il costante e quotidiano problema da risolvere di dar da mangiare e bere ai 200 cani, di fare le terapie necessarie e di risolvere gli eventuali problemi di emergenza che prevedono le corse dai veterinari che come ben sapete costano.

Infatti...

non si è ancora proceduto alle sterilizzazioni a carico dell'Asl in quanto il Comune non ha ancora comunicato a questa la necessità di farlo. Non si è proceduto alla costante erogazione di alimenti e acqua per i cani, se si eccettua la donazione da parte del Comune di 15 sacchi da 20kg di croccantini che (consumandone 80kg al giorno) sono durati appena 5 giorni.

Restano quindi a carico della Signora Cettina e dei volontari e dei generosi donatori gli oneri di spese per:

acqua, carne, croccantini, latte, riso, farmaci ( Glucantim - Fisiologica del 5% e del 9% - Drontal plus vermifugo per cani piccoli e grandi - Baytril - Gardenale 50mg - Tad 600 - Rubociclina - Ziloric 300 - Eparmefolin - Bassado - Bimixin - Ranidil - Gentalin - Plasil 2ml – Vaccini - Rubrocillina forte - Stagloban - Ringer lattato – Dobetin – Epargrosevit – Betotal – Detalcortene. Antiparassitari, antielmintici, antibiotici, front-line, ivomec, drontal plus, bactrim e altro per la cura di zecche, pulci, rogna, vermi, gastroenterite), spese veterinarie ordinarie e di urgenza, coperte, cucce, sacchi per immondizia, scope, guanti usa e getta, tute usa e getta, secchi e ogni altra cosa che viene usata per aiutare i cani.


E' per questo che con grande bisogno, in un momento in cui dopo anni di sofferenza si aspetta una svolta dal Comune, un interesse che porti il Rifugio in condizioni più stabili, vi chiediamo l'ennesimo sforzo, per degli animali che non hanno certo colpa per essere stati abbandonati per strada perchè non voluti una volta adulti, dopo essere stati presi cuccioli, o per essere nati fuori dal calore di una famiglia, o per non essere di razza (motivo per cui la gente pagherebbe per averli). Loro non hanno il diritto di soffrire per malattie che sono curabili, o di sentire freddo quando sarebbe possibile dar loro un riparo, o di morire di fame quando basterebbe dar loro poco ma costantemente per poterli aiutare.

Molti di voi hanno già dato molto facendo a volte grandi sforzi. Molti di voi già danno aiuti di vario tipo, in spedizioni pacchi di mangimi o di medicine e già per tutto questo noi vi ringraziamo di cuore. Ma ogni pacco da 20kg che arriva basta a sfamare appena 40 cani per un giorno solo. Alcuni di voi non possono prendere un cucciolo con se a casa perchè non hanno spazio o perchè allergici, o perchè lontani. In tal caso si può adottare a distanza un animale garantendo mensilmente una donazione che aiuti a mantenerlo. Le cure che ogni animale necessita sono varie e cambiano da caso a caso.

Come in ogni buona comunità di fratelli ogni volta che arriv auna pagnotta la si divide equamente tra i conviviali. E una briciola l'uno si va avanti. Speriamo solo ci siano più pagnotte per poterne dare una intera ad ognuno.

Grazie

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl