S.N.G.G. CASERTA/ FUSCO "L'UGL IN TERRA DI LAVORO, FA RIDERE"

Ad evidenziarli è sempre il Sindacato Nazionale Guardie Giurate (S.N.G.G.) che sottolinea alcuni "conflitti" evidenziando il "mancato operato sindacale" della UGL guidata in ambito provinciale dal Signor Mastellone Antonio.

Allegati

14/ott/2008 11.43.06 SINDACATO NAZIONALE GUARDIE GIURATE Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ancora Terra di Lavoro e i soliti problemi. Ad evidenziarli è sempre il Sindacato Nazionale Guardie Giurate (S.N.G.G.) che sottolinea alcuni “conflitti” evidenziando il “mancato operato sindacale” della UGL guidata in ambito provinciale dal Signor Mastellone Antonio. Si aprono così gli interrogativi del Segretario Nazionale Marco Fusco: “Che cosa ha fatto l'UGL per i lavoratori della cooperativa di vigilanza Terra di lavoro in questi ultimi anni? Quali sistemi di tutela sindacale avrà mai adottato il suo referente provinciale Mastellone per gli iscritti in ambito Terra di Lavoro? Gli interrogativi legittimi della S.N.G.G. che evidenzia che il tutto resterà un mistero se qualcuno non gli darà risposte sensate ma che soprattutto abbiano una logica. E poi continua: “Da quanto ci risulta il Signor Antonio Mastellone è: 1) referente provinciale dell'UGL 2) siede nel consiglio di amministrazione della cooperativa Terra di Lavoro di Maddaloni 3) ha iscritti nello stesso Istituto di Vigilanza;” Infine l’affondo : “Il ruolo dell'UGL nella cooperativa di vigilanza qual'è? Tutela le Guardie Giurate o impone il proprio volere con delibere nel CDA?” Commenta così il Segretario Nazionale del Sindacato Nazionale Guardie Giurate Marco Fusco, che non risparmia nessuno, neanche le Istituzioni Casertane ma prima evidenzia che “tutta questa situazione venutasi a creare negli anni è solo il frutto di un evidente cattiva gestione, di scelte non proprio brillanti per non dire catastrofiche, e soprattutto di un evidente menefreghismo sindacale modello "finché la barca và, lasciala andare".” Si chiude così il commento verso l’UGL casertano e poi Fusco si sfoga contro gli Enti casertani chiedendosi che “tipo di controllo hanno effettuato le Istituzioni locali? Visti i fatti, sembrerebbe proprio che, se i controlli ci sono stati evidentemente sono stati effettuati "all'acqua di rose".” Conclude poi con l’intervento finale “Chi controlla il controllore?” e al Signor Mastellone invita a dimettersi dal CDA di Terra di Lavoro, “non si può stare con due piedi in una scarpa”. Come è solito fare Marco Fusco della S.N.G.G. nazionale non risparmia nessuno attaccando su tutti i fronti chi dovrebbe fare il proprio lavoro senza escludere né sindacati né Istituzioni, fatto sta che questa serie di situazioni sono sorte negli ultimi tempi quando il Sindacato Nazionale Guardie Giurate arrivò a Caserta con qualche iscritto ma che oggi grazie all’operato del Segretario Provinciale CUCCURULLO, è presente in tutti gli Istituti di Vigilanza casertani in gran numero. La S.N.G.G. ha sempre detto delle grandi verità con degli effettivi riscontri; si evidenzia come la S.N.G.G. non abbia mai fatto dichiarazioni campate in aria, ma quanto affermato dagli esponenti sindacali nazionali e provinciali sono solo il frutto di documentazioni e dichiarazioni che spesse volte vengono rese spontanee dalle stesse guardie giurate.

 

 

Il Segretario Nazionale

Marco FUSCO

www.sindacatonazionale.com

cell. 334.3418910

cell. 334.6110007

fax 0541.980004

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl