CineMigrante - dall'8 novembre a Barge e Bagnolo (CN)

CineMigrante - dall'8 novembre a Barge e Bagnolo (CN) CineMigrante - festival di popoli e di cinema migrante 8 Novembre 2008 - 8 febbraio 2009 Bagnolo Piemonte e Barge (CN) I Edizione - Ingressi gratuiti Sito internet della manifestazione www.associazione313.org 8 film in lingua originale con sottotitoli in italiano scelti dagli stessi abitanti in due paesi ad alta densità migratoria, 1 prima nazionale, 2 prime regionali, film provenienti da Cina, Hong Kong, Italia, Marocco, Francia, Albania e Argentina, 4 rinfreschi realizzati da associazioni locali, produzione di 2 filmati -La migrazione come occasione di scambio culturale e non come fenomeno di emergenza sociale CineMigrante consiste nella proiezione gratuita di film popolari, italiani e internazionali, rappresentativi delle comunità più numerose residenti nei comuni di Barge e Bagnolo Piemonte (provincia di Cuneo).

06/nov/2008 10.40.30 Zelig Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CineMigrante - festival di popoli e di cinema migrante
8 Novembre 2008 – 8 febbraio 2009
Bagnolo Piemonte e Barge (CN)
I Edizione Ingressi gratuiti
Sito internet della manifestazione www.associazione313.org
 
8 film in lingua originale con sottotitoli in italiano scelti dagli stessi abitanti in due paesi ad alta densità migratoria, 1 prima nazionale, 2 prime regionali, film provenienti da Cina, Hong Kong, Italia, Marocco, Francia, Albania e Argentina, 4 rinfreschi realizzati da associazioni locali, produzione di 2 filmati
-La migrazione come occasione di scambio culturale
e non come fenomeno di emergenza sociale
CineMigrante consiste nella proiezione gratuita di film popolari, italiani e internazionali, rappresentativi delle comunità più numerose residenti nei comuni di Barge e Bagnolo Piemonte (provincia di Cuneo).
 
L'obiettivo di CineMigrante è quello di creare occasioni di incontro, aggregazione e comunicazione tra le culture autoctone e migranti, attraverso la preparazione e la realizzazione di un evento culturale condiviso e aperto a tutti gli abitanti del territorio. Il cinema viene utilizzato come strumento trasversale e universale capace di raccontare storie e culture, e di contrastare stereotipi e immaginari distorti rispetto alla popolazione migrante. La migrazione è intesa come occasione di conoscenza reciproca e di scambio culturale e non ridotta a fenomeno di emergenza sociale.
 
Questa rassegna ideata e organizzata dall’Associazione i313 si realizza grazie alla Regione Piemonte che conferma impegno e sensibilità rispetto alle tematiche trattate, alle modalità di azione sul territorio e grazie all’interesse e alla collaborazione dei due comuni che ospitano l’iniziativa e dal Consorzio Monviso Solidale, punto di riferimento sul territorio.
 
La specificità del progetto risiede nella proiezione di film in lingua originale con sottotitoli in italiano e nella scelta partecipata dei film. Infatti, attraverso un’inchiesta sul territorio svolta nei mesi precedenti alla rassegna, gli abitanti stessi indicano le loro preferenze cinematografiche, contribuendo così alla programmazione delle serate.
Si sono voluti coinvolgere in modo particolare i giovani; non a caso 5 film hanno come protagonisti adolescenti e giovani (Secret, Ali zaoua, Xanda, Slogans, la Schivata) e l’apertura è stata affidata a Non pensarci, una commedia italiana fresca e divertente rivelazione dell'ultima stagione.
 
Durante la fase preparatoria, portata avanti dall’Associazione i313 in collaborazione con l’Associazione Amicizia Italia-Cina, sono state realizzate delle riprese che documentano il lavoro di indagine sui gusti cinematografici e con il materiale raccolto è stato prodotto un video in cui si incrociano e si attraversano racconti, suggestioni e visioni degli abitanti, italiani e migranti, di Barge e Bagnolo e che sarà proiettato ogni sera prima dei film.
 
Parallelamente l’Associazione ha svolto un lavoro di contatto con i soggetti  presenti nei territori interessati, volto a coinvolgere gli abitanti sia nella pubblicizzazione e diffusione dell'evento, sia a livello logistico-organizzativo nella preparazione dello stesso.
Grazie a questo lavoro ci saranno quattro rinfreschi organizzati da associazioni locali:
- due rinfreschi organizzati dall'Associazione amicizia Italia-Cina (8 novembre e 17 gennaio), gruppo di lavoro composto dai ragazzi cinesi di II generazione e della cosiddetta generazione di mezzo che vivono nei comuni della valle Infernotto e che hanno come obiettivo principale l'interscambio tra le due culture;
- un rinfresco organizzato dall' Associazione Famiglie “Insieme per...” (1 febbraio), che da anni è attiva nel campo dell'inserimento e dell'accoglienza dei nuovi abitanti della zona; il rinfresco sarà organizzato da un gruppo di donne marocchine che frequentano abitualmente un corso di italiano per stranieri a Barge e che preparerà una merenda con dolci e specialità marocchine;
- un rinfresco organizzato dall'Associazione Culturale Italo-Albanese Vatra (22 novembre) con sede a Torino e attiva su tutto il territorio regionale.
 
La sera dell'8 febbraio 2009 sarà proiettato il video realizzato all'interno del progetto Sguardi Migranti nell'ambito del Programma Gioventù in Azione (Commissione europea). Il video è realizzato dai giovani dell'Associazione i313 insieme a quelli dell'Associazione Amicizia Italia-Cina e mira a raccontare e descrivere il territorio, i suoi cambiamenti ed ad essere un veicolo di informazione su tematiche territoriali.
----------------------------------
L’Associazione culturale i313 si è specializzata in questi anni nell’ideazione e nella realizzazione di progetti transculturali volti a creare forme di incontro, conoscenza e scambio tra abitanti migranti e nativi di uno stesso territorio. Il progetto più significativo realizzato dall’associazione è la rassegna di cinema internazionale “Cinemainstrada - Festival di Popoli e di Cinema di Strada”, che si svolge all'aperto in quartieri ad alta densità migratoria di Torino e che utilizza il cinema come strumento per creare occasioni di incontro e conoscenza tra italiani e migranti.
Forte del bilancio positivo del lavoro di questi anni l'Associazione sperimenta con CineMigrante la propria modalità operativa al di fuori del territorio metropolitano in due comuni del territorio piemontese ad alta densità migratoria e già molto attivi e sensibili rispetto alle finalità della manifestazione con attività di vario livello finalizzate a facilitare l'inserimento dei nuovi cittadini nella comunità locale. L'articolazione di tale percorso si deve ad una grande disponibilità e stretta collaborazione tra le amministrazioni locali, il Consorzio Monviso Solidale, i servizi e le associazioni del territorio.
 
I comuni di Barge (7646 abitanti) e Bagnolo Piemonte (5832 abitanti), situati a 5 km di distanza tra loro nella Valle Infernotto in provincia di Cuneo, rappresentano dei luoghi privilegiati e molto particolari in relazione ai movimenti migratori. Queste due cittadine ospitano infatti un'eccezionale percentuale di migranti residenti sul territorio in relazione al totale della popolazione: a Bagnolo  la percentuale di residenti stranieri è del 8,7% (511 residenti) e a Barge è del 10,6% (815 residenti). Quello che rende particolare il contesto di questi due comuni è la presenza di una delle comunità cinesi più grandi d'Italia. Circa due terzi della popolazione straniera è infatti di origine cinese. L'immigrazione in questi luoghi si è sviluppata attorno al lavoro nelle cave di pietra, in cui i cinesi residenti lavorano come scalpellini. Il resto della popolazione straniera residente è composta prevalentemente da persone provenienti dal Marocco, dall'America Latina, e da paesi dell’este Europa.
Nell’ambito delle dinamiche migratorie e sociali di Barge e Bagnolo lavorano attivamente numerose organizzazioni con un approccio integrato e trasversale che intende dare delle risposte a questo fenomeno tenendo conto della complessità e di tutte le sue sfaccettature.
 
Il progetto CineMigrante si inserisce in questo contesto con l'obiettivo di contribuire, attraverso la collaborazione con le organizzazioni già attive a livello locale, alla crescita socio-culturale di queste comunità e di creare nuovi ambiti e spazi di conoscenza e socializzazione, in modo particolare tra nativi e migranti.
 
CineMigrante è organizzato dall’associazione culturale “i313” con il contributo della Regione Piemonte, il patrocinio ed il sostegno dei Comuni di Bagnolo Piemonte e di Barge, il sostegno del Consorzio Monviso Solidale e in collaborazione con l’Associazione Amicizia Italia-Cina e di altre realtà associative locali.
 
 Organizzazione: Associazione Culturale “I 313”, - tel. 3465872032 associazione313@libero.it

Ufficio Stampa Zelig – tel. 011755006 – press@zeligspettacoli.it – Gigi Piga 3480420650
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl